Quotidiani locali

Certaldo, esonerato Casciola

Un fulmine a ciel sereno: la squadra è stata affidata ad Alberto Ramerini

CERTALDO. Un vero e proprio colpo di scena in quel di Certaldo ha scosso l'ambiente viola. Alla settima giornata in Prima Categoria salta la panchina di Giuseppe Casciola, storica bandiera dell'ambiente, rimpiazzato da Alberto Ramerini, ex allenatore del Gambassi Terme.

Un fulmine a ciel sereno che ha già scatenato molto dibattito attorno a questa scelta. Il Certaldo di Casciola occupava la dodicesima posizione della graduatoria con 7 punti rincorrendo come obiettivo la salvezza.

Quei punti ritenuti pochi dalla società che ha fatto saltare il banco. Alberto Ramerini ha diretto il suo primo allenamento martedì 1 novembre, conoscendo così tutti i giocatori.

Alla porta di Casciola e al suo telefono sono arrivati decine di messaggi: «I ragazzi sono sconcertati ed increduli. Loro mi hanno dato una grande dimostrazione di legame e di affetto che porterò con me sempre nel cuore. Eravamo riusciti a costruire un ottimo gruppo, avevamo fatto punti importanti, la squadra stava bene ma adesso sono distrutto».

Sono stati tanti gli allenatori che hanno telefonato al mister di Lucardo, così come tanti amici e tifosi viola che ancora sono increduli questo esonero: «Non conosco ancora la motivazione di questa scelta. Una semplice telefonata, senza avere spiegazioni. Dopo il match di domenica scorsa eravamo già a studiare la prossima partita con un collega del mio staff che mando sempre a vedere gli avversari».

C'è profumo di professionalità nelle parole di Casciola, volto noto al calcio valdelsano e che aveva coronato il suo sogno, guidare la squadra di paese. Quel sogno così cullato e adesso svanito.

Lui però non risparmia qualche critica alla dirigenza: «Siamo di fronte a persone che si sono affacciate al calcio da poco, avrebbero potuto ascoltare semplicemente qualche consiglio». Un ambiente insomma molto caldo dove Casciola ha vissuto sin da piccolo: «Serve una scossa, una sveglia per riportare in alto questo ambiente».

Al suo posto è arrivato quindi Alberto Ramerini che nella scorsa stagione, dopo una cavalcata importante fino all'Eccellenza con il Gambassi Terme, venne esonerato.

Adesso per lui una nuova avventura alla guida dell'ambiente viola con un preciso e delicato compito: portare alla salvezza questo Certaldo.

Questo l'obiettivo dichiarato dalla società ad inizio stagione che nell'ultimo consiglio ha deciso di sfiduciare Casciola: in 6 su 11 ne hanno chiesto l'allontanamento.

Inevitabile, seppur

sofferta, la decisione del presidente Massimo Boschini: «Voglio ringraziare Beppe per il lavoro svolto, lui resterà sempre un uomo della società», sono le parole del massimo dirigente della società viola a commento delle ultime novità in casa certaldese.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro