Menu

La “mossa” vincente dell’Olanda è nata in casa Sg Villanova

Nel calcio Uisp Bonistalli come Krul, entra a pochi secondi dai rigori e non solo li para ma li realizza pure. L’allenatore Cammilli ci ride su: «Forse Van Gaal ci ha spiati...»

EMPOLI. Le luci della ribalta sono tutte per loro, per Luis Van Gaal e la sua Olanda, ma soprattutto per la geniale scelta del tecnico che nei quarti di finale del mondiale contro la Costa Rica ha deciso di sostituire il portiere titolare Cillessen e di far entrare a pochi secondi dalla fine dei supplementari la riserva Krul, perché infallibile sui calci di rigore. Una scelta che si è rivelata vincente visto che il portiere (che gioca in Inghilterra, nel Newcastle) si è superato neutralizzando due penalty e portando gli oranje in semifinale.

Ma c’è chi questa mossa l’ha brevettata ormai da qualche anno e non si parla di mondiali o di calcio professionistico ma bensì di quello amatoriale il calcio Uisp, dove i mezzi economici sono decisamente inferiori, ma la fantasia e l’ingegno sono presenti in quantità industriali. Già da diverse stagioni, infatti, l’Sg Villanova, squadra empolese e in particolare il suo tecnico Andrea Cammilli, hanno brevettato la sostituzione last minute del portiere. Qui i protagonisti non sono i due blasonati “guardiani” dei pali delle porte delle big d’Europa, ma Daniele Scoles, il titolare classe 88, e il suo secondo, il più esperto Daniele Bonistalli. È successo più volte durante le partite di coppa infatti che Scoles a pochi minuti dalla fine della partita lasciasse il posto al più navigato compagno, un vero e proprio para-rigori nel panorama Uisp, con il neo entrato che ha spesso e volentieri neutralizzato numerosi penalty.

«L’intuizione è nata per caso – racconta il tecnico dell’Sg Andrea Cammilli – tre anni fa durante una partita contro la Cdp Limite. Il portiere fu espulso e feci entrare Bonistalli che neutralizzò un rigore. Da quel momento in poi abbiamo deciso di utilizzare questa tattica che quasi sempre ci ha permesso di passare il turno nelle sfide ad eliminazione diretta. È utile non solo a livello psicologico e non ci vedo nessuna mancanza di rispetto nei confronti del titolare. Anche perché se l’allenatore e i due portieri si mettono d’accordo prima non c’è nessuna disonestà. Quando l’ho visto in televisione – conclude ridendo Cammilli – ho pensato che Van Gaal fosse venuto a spiare i nostri allenamenti». E giù una risata.

Eppure Bonistalli ha fatto anche meglio di Krul. Lo scorso anno, infatti, come sempre entrò per parare i

rigori in una partita di coppa contro il Borgano. Ne neutralizzò 2, proprio come l’olandesone, ma a differenza dell’illustre collega il portiere empolese completò l’opera realizzando, lui stesso, dal dischetto, quello decisivo. In casa Sg Villanova, insomma, sono persino più avanti dell’Olanda.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro