Menu

Ciccio-Big Mac, ecco la vera coppia d’oro

Ai due attaccanti segnare gol a raffica non bastava più: ora gli eterni bomber collezionano anche promozioni in serie A

EMPOLI. Chiamateli bomber, chiamateli i gemelli del gol. Ma da quest'anno sono diventati anche gli specialisti delle promozioni in serie A con la maglia azzurra. Ciccio Tavano e Massimo Maccarone, i primi due attaccanti per numero di reti della storia dell'Empoli (nati lo stesso anno, nel 1979) hanno conquistato quest'anno la seconda promozione in coppia nella massima serie con la maglia azzurra. Per l'esattezza si tratta della terza assoluta per Tavano, la seconda per Maccarone. Numeri incredibili vista la piccola dimensione della città, ma anche il numero complessivo delle promozioni in serie A conquistate dall'Empoli, cinque, e il blasone dei due calciatori che per molti anni hanno vestito le maglie di club importanti in Italia e nel panorama europeo. Nel corso della loro carriera, però, non hanno mai dimenticato Empoli e proprio a questa città hanno deciso di regalare, a suon di reti, gli ultimi acuti delle loro lunghe carriere. Tavano è diventato quest'anno l'attaccante più prolifico della storia dell'Empoli (con oltre 100 gol segnati), seguito da Maccarone che si è accaparrato nel corso della stagione la seconda posizione. Una serie A mai come quest'anno meritata, a cui i due bomber hanno sempre creduto segnando a ripetizione fin dall'inizio del campionato. Pochi i periodi di pause e la sicurezza per i compagni di poter contare spesso su una delle prodezze dei due attaccanti. Ma il feeling, cioè quell'alchimia magica che permesso di riportare l'Empoli in serie A, si è cimentato soprattutto nella difficile stagione di serie B 2012/2013, quella del ritorno di Aglietti in panchina dopo l'esperienza iniziale dello stesso tecnico, di Bepi Pillon poi e di Guido Carboni. In quei quattro mesi e mezzo ricchi di difficoltà e di incertezze, Maccarone è tornato ad indossare la maglia dell'Empoli in prestito dalla Sampdoria (Tavano lo aveva preceduto ad inizio stagione finita l'esperienza di Livorno) ma entrambi hanno capito che i successi della squadra, uniti anche agli obiettivi personali, si sarebbero potuti coronare soltanto dalla loro coesistenza sul campo.

Il resto è entrato di diritto nell'ultimo capitolo della storia azzurra, quella che ha riportato l'Empoli in A. Maccarone ha deciso di rimanere a Empoli e in due stagioni in coppia con il "gemello" Tavano si è compiuto il miracolo. Quest'anno non sono mancati gli infortuni e i momenti di difficoltà, ma sono state solo parentesi. E per entrambi, come detto, si è materializzato un incredibile ritorno alle origini. Era la stagione di B 2001/2002 quando l'Empoli guidato da Silvio Baldini conquistò la serie A grazie ai 16 gol di Totò Di Natale e ai 10 centri di Maccarone. Per Maccarone, faro dell'Under 21, arrivò durante quella magica stagione la chiamata di Giovanni Trapattoni e il debutto nella nazionale maggiore contro l'Inghilterra. Fu l'inizio di una gloriosa carriera che ha visto Big Mac vestire le maglie di Middlesbrough, Parma, Siena, Palermo, Sampdoria e fare di nuovo ritorno a Empoli. Ma in quella squadra giocava anche Ciccio Tavano, che segnò un gol nell'ultima gara stagionale col Cosenza al Castellani. Una stagione di apprendistato che ha permesso poi al bomber campano di spiccare letteralmente il volo, visto che nel campionato 2004/2005 è stato il capocannoniere del gruppo targato Somma di nuovo catapultato

in serie A al termine di un'altra stagione memorabile come quella vissuta quest'anno da Sarri e soci. Grazie, anche e soprattutto, alle 22 perle di Ciccio e alle 15 di Big Mac. Fanno 37 gol in due, poco più della metà (70) degli anni della eterne coppia d’oro. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro