Menu

Manuel si colora d’azzurro «Voglio ripagare la fiducia»

Il trequartista felice per il rinnovo di contratto che lo lega all’Empoli fino al 2016 Ma la testa è già alla sfida di Padova: «Siamo carichi, possiamo fare risultato»

EMPOLI. Una carriera colorata d’azzurro quella di Manuel Pucciarelli. Era ancora un bambino, aveva solo dieci anni, quando da Montemurlo è arrivato nelle giovanili dell’Empoli. Per lui tredici anni con la società di Monteboro tra settore giovanile e prima squadra, un sodalizio quello tra il trequartista e l’Empoli che è destinato a durare ancora per diversi anni visto che proprio ieri mattina Manuel ha firmato il tanto atteso rinnovo di contratto che lo legherà alla società fino a giugno 2016.

«Sono molto felice – dice Pucciarelli – era già da inizio anno che ci eravamo accordati sulla parola, era tutto pronto ed ora abbiamo sbrigato anche le formalità. Questo rinnovo dimostra che la società crede in me, visto che non mi ha fatto arrivare a scadenza e io sono contento della fiducia che mi è stata data e spero di ripagarla». La grande avventura di Pucciarelli in azzurro dunque è destinata a continuare, un avventura fatta di calcio ma anche di sentimenti. «Sono molto legato a questa maglia – spiega – ricordo ancora quando sono arrivato qua, ero molto piccolo, ma anche l’esordio in prima squadra contro il Vicenza. I miei obiettivi? Il primo è sicuramente quello di migliorarsi, so che posso crescere ancora tanto e cercherò di impegnarmi per questo».

E i paragoni con i grandi attaccanti che hanno calcato il terreno del Castellani lo lusingano, ma lui non si scompone e tiene i piedi ben saldi a terra. «I paragoni con Tavano e Di Natale che ad inizio carriera si trovavano in una situazione simile a quella che sto vivendo io adesso mi lusingano, probabilmente come caratteristiche un po’ credo di assomigliare a loro, ma per arrivare al loro livello ho ancora tantissima strada da fare».

Il rinnovo è arrivato, ma non c’è tempo per brindare ora la testa è già rivolta verso la prossima gara di campionato dove gli azzurri proveranno ad ottenere la prima vittoria del 2014. «Dispiace non aver ancora vinto nell’anno nuovo – racconta Pucciarelli – ma non dobbiamo abbatterci per questo. Stiamo giocando bene, dobbiamo sfruttare meglio le occasioni che ci capitano. La ricetta per tornare a vincere? Difficile dirlo spesso ci troviamo di fronte a squadre che si chiudono molto dovremo essere bravi a cambiare durante la partita e a trovare spazi. Io sono molto fiducioso, in questi giorni ci stiamo allenando veramente bene, vedo lo spirito giusto, la squadra è decisamente carica e sono convinto che potremo fare risultato».

Anche se sabato non sarà certo facile visto che gli azzurri troveranno un Padova agguerrito e bisogno di punti che vuole tirarsi fuori dalle zone calde della classifica. «Dovremo affrontare la sfida col

Padova come tutte le altre partite – conclude Pucciarelli – loro hanno iniziato male il campionato, ma ora piano piano si stanno riprendendo, non sarà una gara facile, ma abbiamo tutte le carte in regola per fare una grande partita e per tornare alla vittoria».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare