Menu

Valdifiori sogna il bis «Battiamo il Vicenza ma stavolta per la A»

Dopo il playout di 11 mesi fa nuovo incrocio coi biancorossi «Fu una notte magica, ora c’è un altro sogno da realizzare»

EMPOLI. Immaginiamo di avere a disposizione la mitica DeLorean, l’auto con cui l’attore Michael J. Fox viaggiava nel tempo nel film cult “Ritorno al Futuro”. Così su due piedi, sulla plancia di comando verrebbe da digitare la data 8 giugno 2012, quella del playout di ritorno col Vicenza, una partita che difficilmente i tifosi azzurri riusciranno a dimenticare. Quasi un anno dopo, l’ennesimo match contro la squadra Biancorossa torna ad essere un crocevia importante nel cammino dell’Empoli, una sfida che potrebbe permettere agli azzurri di alimentare il sogno playoff.

Lo sa bene Mirko Valdifiori che spiega come questa partita sia davvero carica di significato. «Inevitabilmente, viene da pensare alla serata magica che ci ha permesso di restare in serie B anche questa stagione, una partita piena di emozioni, una delle più importanti della mia carriera che sicuramente rimarrà indimenticabile. Quest’anno per noi è tutto diverso - prosegue Valdifiori - stiamo facendo un campionato straordinario e rispetto al Vicenza ci troviamo in una posizione di classifica diversa, ma non sarà certo una partita facile quella che ci aspetta sabato. Per loro probabilmente è l’ultima chiamata per conquistare la permanenza in serie B, dovremmo stare attenti, noi ovviamente andiamo là per conquistare i tre punti». Una partita che gli azzurri affronteranno senza Sarri in panchina, perché squalificato, un fattore da non sottovalutare.

«Sicuramente - spiega il centrocampista azzurro - la presenza del mister sul campo è importante. Purtroppo è stato nuovamente squalificato, mi sembra che quest’anno sia stato un po’ preso di mira, anche sabato non ha fatto niente di particolare, ma è stato allontanato dal campo. Comunque che sia in panchina o no sappiamo bene cosa fare, la dimostrazione è la partita di andata contro il Cesena». Con o senza Sarri a bordo campo, l’imperativo è vincere, per tenere in vita i playoff e coltivare quel sogno, che come ha spiegato in questi giorni il ds Marcello Carli, si chiama serie A. «Mancano tre partite alla fine del campionato, siamo in alto e dobbiamo provarci - dice Valdifiori - . Noi ci crediamo, lo abbiamo dimostrato vincendo la partita di sabato scorso contro il Cesena. Dopo la sconfitta rimediata a La Spezia non era facile, dovevamo dare una prova di forza e lo abbiamo fatto facendo una grande prestazione. Adesso cerchiamo di portare avanti questo sogno, centrare i playoff, darebbe un valore ancora più importante ad una stagione che è già comunque positiva».

Quello che è certo, per Valdifiori, è che per raggiungere questo importante traguardo

ci sarà da lottare fino all’ultima giornata. «Dobbiamo cercare di vincere le prossime due partite per accorciare il distacco che abbiamo nei confronti del Verona, non sarebbe male arrivare là all’ultima giornata con due risultati su tre a disposizione».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro