Quotidiani locali

La grande impresa è della Folgore

Serie C: fucecchiesi a bersaglio in casa della capolista mentre cade l’imbattibilità interna di Certaldo

EMPOLI. Nei risultati della serie C regionale spicca l'impresa esterna della Folgore che giovedì è attesa dal derby contro San Miniato per cercare di rompere il ghiaccio anche in casa.

Prato-Fucecchio Boldrini 65-76. La squadra di Paolo Capitani si conferma corsara. Dopo i colpacci realizzati contro Legnaia e Carrara si prende il lusso di infliggere il primo stop stagionale alla capolista. Casciani (3/3 da due, 3/7 da tre, 7/8 ai liberi, 9 rimbalzi) e Danesi (2/3 da due, 3/3 da tre) sono in serata di grazia e Aloisi (12 punti+11 rimbalzi) si fa sentire nei momenti topici. I locali provano subito a mettere pressione: 9-2, 11-5. Poi si procede sul filo dell'equilibrio con gli ospiti addirittura avanti sul 29-30. Dopo il riposo due bombe permettono ai lanieri di scappare a +11 (48-37). Bravi i fucecchiesi a non mollare e a replicare con un parziale di 0-8. In avvio del quarto tempino Casciani pareggia dall'arco e Danesi segna il canestro del sorpasso. Allungo decisivo con le triple di Aloisi e Danesi: 56-67. Finale senza storia sul fallo sistematico. Parziali: 19-16, 38-35 e 52-49. Tabellino: Danesi 14, Fiorindi 4, Catania ne, Loni 13, Caciolli 4, Casciani 22, Aloisi 12, Melosi 7, Moia, Giannoni.

Virtus Certaldo-Versilia 62-65. Cade l'imbattibilità del palazzetto di Canonica che si protraeva dal 10 marzo contro Colle. I valdelsani finiscono la gara interna in rimonta con tre punti di scarto come sette giorni prima contro la Liburnia, ma stavolta a sfavore. Le squadre nei primi 20 minuti si alternano al comando. La Virtus parte male sul 4-11, ma ha forza di reagire per chiudere il primo tempino a 18-19 e portarsi due volte a +7 sotto la spinta di Trillò (30-23 e 34-27). La svolta avviene con un clamoroso break di 0-17 a cavallo del riposo (34-35 il punteggio al 20'). I neopromossi versiliesi si dimostrano molto bravi a menare le danze fino a 37-48 (41-48 alla terza sirena). La rincorsa di Cantini e compagni si perfeziona con il sorpasso al 39' (62-61), ma durante l'ultimo giro di lancetta decidono i tiri dalla lunetta sul 62-63: 0/2 per i locali con Pucci e 2/2 per gli ospiti. Da notare i 40 minuti giocati da Fimia con un bilancio di 6/16 dal campo e 5/9 in lunetta. Brutte percentuali di squadra a cominciare dal 54% ai tiri liberi. Migliori rimbalzisti Trillò e Livi con 8. Tabellino: Livi 1, Conforti ne, Trillò 13, Crocetti, Fimia 19, Lazzeretti ne, Righi 2, Pucci 15, Barbieri, Cantini 12.

San Giovanni-Montesport 82-57. Dopo una buona partenza fino a +14 il quintetto di Cristiano Campatelli si smarrisce alla distanza pagando un eccessivo nervosismo (espulso Lemmi al 35') e l'assenza dei senior Pieroni (infortunio a un tendine)

e Ragionieri (a riposo precauzionale in vista del turno infrasettimanale di giovedì). Parziali: 18-25, 43-32 e 63-42. Tabellino: Friscia 4, Corbinelli 9, Tordini 12, Lemmi 14, Campinoti 16, Fontanelli 10, Bitossi 2, E. Bagnoli, V. Bagnoli, Ciampolini ne.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista