Quotidiani locali

Il gruppo va in ritiro a partire da questa sera

Oggi e domani gli allenamenti saranno consumati al Castellani di Montelupo Tavano torna a disposizione, c’è preoccupazione per l’infortunio di Laurini

EMPOLI. Ritiro anticipato. Ecco la prima decisione presa della società, e da Sarri, dopo il quarto rovescio di fila. Da domani sera, infatti, il gruppo si trasferirà armi e bagagli all’hotel Villa Sulina, nelle vicinanze di Malmantile, dove resterà fino alla sfida di sabato contro il Brescia. Una mossa per provare a compattare l’ambiente più che una decisione punitiva (visto anche che il luogo non è proprio di quelli che abitualmente sceglieva Gaucci per il “suo” Perugia...). Oltretutto una scelta che anche a livello logistico ci sta. Con il Sussidiario impraticabile per la semina dei giorni scorsi, infatti, l’allenamento di oggi pomeriggio e quello di domani mattina saranno consumati al Castellani sì, ma quello di Montelupo Fiorentino (da lunedì, poi, dovrebbero essere spostati a Monteboro).

Tavano c’è. Intanto, ieri, dopo un lungo colloquio negli spogliatoi la squadra ha ripreso la preparazione, a metà pomeriggio, con il gruppo diviso a metà: per i reduci da Padova una breve corsetta attorno al campo centrale, per gli altri una seduta più robusta nello spazio dietro al Sussidiario. Fra loro c’era anche Tavano che, come previsto, torna a disposizione di Sarri. Chiaramente non potrà essere al meglio della condizione, ma il bomber nelle ultime settimane ha provato a colmare il gap di preparazione accusato per il primo stop stagionale e, secondo lo staff, sta decisamente meglio rispetto a quando è sceso in campo contro la Reggina, alla prima di campionato. A Sarri, dunque, la decisione sul suo eventuale impiego. In gruppo, poi, si è visto anche Mchedlidze che era rientrato dalla Georgia con un ginocchio gonfio ma che ora sta decisamente meglio.

Laurini preoccupa. Chi non sta bene, invece, è Laurini. L’infortunio patito a Padova, infatti, è molto simile a quello capitato a Pratali con la Reggina: forte contusione al quadricipite (della coscia sinistra). La gamba, ieri, era molto gonfia. Fra oggi e domani il francese si sottoporrà ad una risonanza magnetica di controllo, ma è assai probabile che sotto al vasto ematoma ci sia una lesione del muscolo (uno stiramento nella migliore delle ipotesi).

Lo stop, dunque, potrebbe essere di 3 o 4 settimane. Un problema. Soprattutto per sabato, visto che Pecorini (ieri regolarmente in gruppo) sarà disponibile solo dal primo ottobre. Probabile, dunque, la conferma di Tonelli nel ruolo di terzino destro.©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro