Menu

Con Boniperti e Spinazzola l’Empoli ha messo le ali

Maxi-affare con la Juventus: ai bianconeri tutto Kabashi e il prestito di Rugani Accordi in dirittura d’arrivo anche per Pecorini (Inter) e Ferreira (Milan)

EMPOLI. In meno di 24 ore il direttore sportivo Marcello Carli ha messo le ali all’Empoli. In senso letterale. Dopo aver fatto firmare un biennale a Daniele Croce, infatti, il dirigente è salito a Milano e, ieri pomeriggio, ha chiuso un accordo, piuttosto complesso, con la Juventus. Un accordo che, tradotto in soldoni, porterà al Castellani altri due esterni alti. Ovvero Leonardo Spinazzola, classe 1993, talento della Primavera bianconera, e Filippo Boniperti, classe 1991, cresciuto nel vivaio bianconero e, nell’ultima stagione, diviso a metà fra Ascoli (8 presenze in B) e Carpi (12 presenze e 1 gol in Lega Pro), Quest’ultimo è il nipote di Giampiero Boniperti e già l’estate scorsa era stato vicino agli azzurri. Come accennato, però, l’affare coi bianconeri è abbastanza complesso. I due esterni dovrebbero arrivare in prestito (con premi di valorizzazione e anche l’accordo verbale di analizzare insieme le loro posizioni nella prossima estate), ma neanche la Juve resterà a mani vuote. Anzi. Il ds Paratici, infatti, ha concluso l’acquisto di Elvis Kabashi, talentuoso centrocampista albanese della Primavera azzurra. Un giovane, classe 1994, che i bianconeri si sono voluti aggiudicare addirittura a titolo definitivo (si pensava a una comproprietà) pagando complessivamente 1 milione tra parte fissa e vari bonus. Non solo, sotto la Mole dovrebbe finire anche il difensore centrale Rugani, altro classe 1994, che invece sembra dover essere convocato per il ritiro con la prima squadra. In questo caso si parla di un prestito con diritto di riscatto della metà (e la promessa di essere i primi a poter riavere il giocatore in caso la Juve decida, l’anno prossimo, di mandarlo in prestito). Gli accordi, tutti quanti, sono stati raggiunti ieri. Ma vista la complessità dell’operazione (in ballo ci sono 2 società, 4 giocatori e altrettanti agenti) le firme sui contratti saranno poste nei prossimi giorni.

Il lungo summit con la Juve, però, non è stato l’unico impegno giornaliero di Carli. Il ds, infatti, poi ha raggiunto la sede dell’Inter dove ha raggiunto l’accordo per avere in prestito Simone Pecorini, classe 1993, terzino destro della Primavera nerazzurra. Un giocatore dal grande fisico, è alto più di 1,90, ma che è pure incappato in una brutta avventura: è squalificato fino al prossimo 30 settembre per una presunta aggressione a un arbitro (smentita dai video) al termine della finale del Next Generation vinta contro l’Ajax (stop iniziale fino a dicembre poi ridotto dalla Corte di giustizia federale). Anche in questo caso, come per l’operazione con la Juve, non si può parlare di ufficialità, ma in linea di massima gli accordi sarebbero stati raggiunti.

Già che c’era, poi, il ds azzurro ha fatto una scappata anche nella sede del Milan, dove ha chiesto notizie del difensore centrale Ricardo José Ferreira,

classe 1992. È un giocatore nato in Canada che nelle scorse settimana era stato dato molto vicino al Livorno. Ora, però, ci stanno provando anche agli azzurri e anche in questo caso ci sarebbero discrete possibilità di condurre in porto l’operazione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare