CONTRIBUTO DI BONIFICA: IN ARRIVO NEL MEDIO VALDARNO GLI AVVISI DI PAGAMENTO PER IL 2016

'Più si cura l'acqua, più sicuri tutti. Con il contributo di bonifica.' Un concetto semplice e chiaro che accompagna la richiesta del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno, a lavoro contro il rischio idrogeologico sui fiumi di Firenze, Pistoia, Prato, Empoli e il nord di Siena.

Medio Valdarno, luglio 2017 - Sono in arrivo a partire dai prossimi giorni nella cassetta delle lettere di oltre 600 mila proprietari di immobili, società ed enti, gli avvisi di pagamento relativi al contributo di bonifica del Medio Valdarno per l'anno 2016. Alcuni pagavano già ai vecchi consorzi e comunità montane, altri non hanno ancora mai conosciuto direttamente il Consorzio mediante l'annuale richiesta di pagamento ma hanno sicuramente visto i lavori di manutenzione delle opere idrauliche e dei corsi d'acqua che attraversano le città di Firenze, Pistoia, Prato, Empoli e le campagne della Valdelsa, del Mugello, della Valdisieve, del Chianti, della Montagna Pistoiese e dei comuni a nord di Siena.

Investimenti in sicurezza idraulica che, grazie solo ai contributi obbligatori raccolti ogni anno dal Consorzio ammonta a circa 22-23 milioni a cui sommare i finanziamenti regionali e nazionali per le manutenzioni straordinarie e le nuove opere. Soldi raccolti dal territorio e spesi direttamente sul territorio, per la gestione di 5600 km di reticolo idrografico, 5 impianti idrovori, 62 casse di espansione e oltre 1300 tra argini, traverse, paratoie su fiumi, come l'Arno tra Firenze ed Empoli, l'intera Elsa, il Bisenzio e la Sieve; torrenti, come l'Ombrone Pistoiese, il Mugnone, il Terzolle, la Pesa, la Greve e l'Ema, i canali di bonifica della Piana Fiorentina e i fossi e rii minori dalla montagna alla pianura.

In virtù della nuova Legge Regionale (LR 79/2012) e di un nuovo Piano di Classifica del Medio Valdarno sono chiamati a contribuire tutti i proprietari di immobili (terreni e fabbricati) beneficiati dall'attività del Consorzio con importi ricalcolati in modo più equo e proporzionale rispetto al passato. Il nuovo Piano di Classifica è il documento tecnico che descrive il territorio, lo mappa e fornisce i parametri per suddividere tra tutti i consorziati il costo dell'attività di bonifica in proporzione al beneficio ottenuto, operazione assimilabile alla suddivisione millesimale delle spese solitamente operata dall'amministratore di un condominio. Il Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno da mesi ha approfondito e condiviso le linee strategiche e le azioni organizzative per la richiesta del contributo di bonifica 2016, grazie ad incontri con i Comuni, le associazioni economiche, di categoria e dei consumatori, corsi di formazione specifici per gli URP e campagne di comunicazione. Tutti i riferimenti normativi e le spiegazioni principali su calcolo degli importi, modalità e scadenze di pagamento sono riportati nella lettera che accompagna il classico bollettino: è importante ricordare che in questa fase di riscossione bonaria sono possibili verifiche e variazioni sia dal punto di vista catastale che anagrafico, senza alcun termine ultimo, aggravio o altra preoccupazione per il contribuente. Basterà rivolgersi con fiducia al Consorzio, stando attenti in particolare ad effettuare i pagamenti solo e soltanto mediante i numerosi modi indicati dal Consorzio tra cui anche il bonifico bancario, online, tabaccai, cellulare, etc.

Dal punto di vista dei servizi ai consorziati, specie in relazione ad eventuali situazioni di verifica o variazione relative alle proprietà immobiliari, il Consorzio mette a disposizione il proprio Numero Verde 800 672 242, oltre all'e-mail: contributi@cbmv.it, la PEC: info@pec.cbmv.it e alcuni sportelli sul territorio: a Firenze Osmannoro, Pistoia, Empoli, Vernio, Vaiano e Borgo San Lorenzo. Il Consorzio, insieme agli altri cinque consorzi di bonifica toscani, che stanno riscuotendo il contributo, è impegnato anche in una campagna di comunicazione specifica con lo slogan: PIÙ SI CURA L'ACQUA, PIÙ SICURI TUTTI - CON IL CONTRIBUTO DI BONIFICA. 'Dietro al gioco di parole - spiega il Presidente Marco Bottino - c'è un'esigenza forte, un impegno concreto ed un sentito ringraziamento a tutti coloro che insieme al Consorzio collaborano e investono contro il rischio idrogeologico'.

Per approfondimenti: Numero Verde 800 672 242 - www.cbmv.it o profili social del Consorzio.

Il contenuto e’ stato pubblicato da Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno in data 07 luglio 2017. La fonte e’ unica responsabile dei contenuti.
Distribuito da Public, inalterato e non modificato, in data 07 luglio 2017 07:35:22 UTC.

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro