Quotidiani locali

Droga nascosta nel muro della fontana a Castelfiorentino: pusher arrestati

In manette due marocchini sorpresi dai carabinieri mentre parlavano con altrettanti minorenni nel Social Park. In tutto sono stati sequestrati 250 grammi di hashish

CASTELFIORENTINO. I carabinieri hanno arrestato Abderrahim Belhaj, 25enne domiciliato a Montaione, regolare sul territorio nazionale, e già noto alle forze dell'ordine, in passato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora, e B.M. 35 anni di Montaione.

Nel pomeriggio di mercoledì 12 settembre, i militari dell'Arma avrebbero notato che nel Social Park di via Roosvelt, vicino alla fontana, c'erano due nordafricani che parlavano con altrettanti ragazzini. Al momento in cui la pattuglia si è avvicinata al gruppo, secondo quanto spiegato, il trentacinquenne avrebbe tentato di scappare e avrebbe inghiottito qualcosa, probabilmente hashish, come spiegato dai carabinieri, ma è stato bloccato da uno dei militari. Nelle tasche aaveva 50 grammi di hashish. Il complice, che non aveva avuto il tempo di darsi alla fuga, non aveva nulla addosso. Un’accurata ispezione ha permesso però il ritrovamento di altri 200 grammi di "fumo" nascosto nel muro della fontana pubblica dove il nordafricano era appoggiato.

I due ragazzi che parlavano con i marocchini, ancora minorenni, probabilmente non avevano avuto il tempo di comprare e non avevano alcuna droga

nelle loro tasche. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso il rinvenimento di una modica quantità di hashish nell’abitazione di B.M., mentre nelle tasche dei due pusher sono stati trovati, complessivamente, circa 150 euro in contanti, ritenuto provento dell’attività illecita.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro