Quotidiani locali

sport e turismo

Nella città del Genio sale la febbre da Giro d’Italia

Dopo tante indiscrezioni le voci sulla carovana rosa prendono sempre più forza: Vinci potrebbe ospitare il via della seconda tappa domenica 12 maggio

VINCI. Cresce l’attesa per conoscere il percorso del giro d’Italia 2019 e cresce soprattutto a Vinci, che ora sembra avere buone possibilità di essere protagonista della corsa rosa. Un’eventualità che l’Amministrazione sta perseguendo e ha perseguito con forza visto che proprio il 2019 è l’anno del 500° anniversario della morte di Leonardo e, la città che gli ha dato i natali, vuole onorarlo al meglio. Anche, appunto, con lo sport e in particolare con il Giro. Le indiscrezioni, ora, puntano su Vinci per la partenza della seconda tappa, quella che verosimilmente dovrebbe scattare domenica 12 maggio.

Il giorno prima, l’11, la grande apertura dovrebbe esserci a Bologna. E non con una tappa-passerella ma con uno cronoscalata dalla città ai colli felsinei (forse quello di San Luca). Quindi il trasferimento della carovana rosa in Toscana, con pernottamento nella zona di Montecatini e, appunto, la partenza della seconda frazione dalla città del Genio e probabile arrivo a Ravenna (con un probabile passaggio all’Abetone). Manca, ora, la cosa più importante, ovvero la conferma degli organizzatori che arriverà quando sarà svelato l’intero percorso. Di voci, per ora, sono rincorse tante, di sicuro c’è che la caccia al tirolo vinto da Chriss Frooe pochi mesi fa, scatterà l11 maggio perché così certificato dal calendario internazionale). Di Vinci

si era parlato anche per un’eventuale crono o per un arrivo. Ora, però, si insiste molto sulla possibile partenza della seconda tappa. Sarebbe manna dal cielo per i tanti appassionati della zona. Con i tifosi di Vincenzo Nibali, ciclisticamente cresciuto nella vicina Mastromarco e non solo.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro