Quotidiani locali

beneficenza  

Il coro di trecento castellani «Giustizia per Sara Scimmi»

Successo dell’iniziativa  per ricordare la volontaria morta a 19 anni sulla 429 I genitori commossi:  «Non ci fermeremo mai»

CASTELFIORENTINO

Quasi 300 persone unite nel ricordo di Sara Scimmi e della ricerca della verità si sono ritrovate per una cena di beneficenza a Castelfiorentino. È passato quasi un anno da quella tragica notte, quel 9 settembre alle 3.30 quando la 19enne perse la vita lungo la maledetta 429 nella zona industriale di Malacoda, travolta da un camion. Il padre Antonio Scimmi, la madre Clementina Gena e la sorella Giulia chiedono con forza e senza darsi tregua giustizia. Il 10 maggio scorso la procura di Firenze ha aperto un nuovo fascicolo sulla morte di Sara, per omicidio. Un atto che servirà a togliere ogni dubbio su cosa quella notte abbia spezzato i sogno di una giovane volontaria della Misericordia di Castelfiorentino che aveva trascorso la serata in discoteca. ll fascicolo nelle mani della pm Alessandra Falcone si affianca a quello per omicidio stradale, nel quale è indagato un camionista della provincia di Pisa, denunciato dai carabinieri: «Non ci fermeremo mai per cercare la verità e trovare giustizia» ribadisce babbo Antonio. Intanto la comunità di Castelfiorentino si è stretta più che mai attorno al dolore di una famiglia e grazie all’aiuto di tante associazioni del territorio e sponsor ha realizzato una lotteria a premi, dove non sono mancati oltre ad oggetti tecnologici, tante maglie di campioni di serie A autografate. Commossa mamma Clementina: «Siete grandi, Sara è qui con noi e voi per lei» . Parole accolte da un lunghissimo

applauso. Presenti anche il sindaco Alessio Falorni, e la vice Claudia Centi: «La comunità - sottolinea il sindaco - ha risposto con grande partecipazione. Siamo tutti dalla una sola parte, quella della necessità di fare giustizia». —

GIACOMO BERTELLI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro