Quotidiani locali

blitz dei carabinieri 

Migranti sfruttati a Certaldo nell’azienda-dormitorio

Un pakistano di Empoli faceva realizzare tute sportive a sei connazionali arrivati da tutta Italia per lavorare: denunciato il titolare, sequestrato l’immobile

CERTALDO

Un immobile trasformato in laboratorio-dormitorio, dove gli operai lavoravano giorno e notte per realizzare tute sportive. E nelle pause, potevano riposare nelle “camerate” fatte di materassi distesi direttamente sul pavimento.

È quanto hanno scoperto i carabinieri nella zona industriale di Certaldo. Il titolare, un quarantaquattrenne di origine pakistana, residente a Empoli, è stato denunciato per aver promosso un'attività irregolare di sartoria impiegando manodopera clandestina.

L'uomo, titolare di una ditta individuale, aveva preso in affitto un magazzino nella zona di via delle Regioni, all'interno del quale operavano sei connazionali, dai 33 ai 39 anni, tutti richiedenti asilo e provenienti da varie parti di Italia, dopo aver abbandonato il programma di protezione.

I militari della stazione valdelsana hanno scoperto la struttura dopo che erano stati segnalati movimenti a tutte le ore nelle vicinanze del fondo, all'interno del quale sono stati trovati anche dei giacigli di fortuna dove alloggiavano gli stessi lavoratori. All'interno erano presenti macchinari per la produzione di tute sportive.

La struttura è stata sequestrata in attesa di ulteriori verifiche da parte dell'Asl Toscana Centro, in particolare relativamente al rispetto delle normative

igienico-sanitarie. Non rischia niente, invece, il proprietario dell’immobile, che aveva dato in affitto i locali con un regolare contratto e di conseguenza non è responsabile dell’attività clandestina che veniva svolta all’interno. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro