Quotidiani locali

un anno dopo la tragedia 

Eventi dedicati a Sara Scimmi per acquistare 2 defibrillatori

Sabato in piazza a Castello  aperitivo e cena, il 9 settembre un corso aperto a tutti per imparare ad utilizzare  lo strumento salvavita 

CASTELFIORENTINO

Due eventi nel nome e nel ricordo di Sara Scimmi, per aiutare la “sua” Misericordia e per regalare due defibrillatori alla popolazione di Castelfiorentino. Sabato e il 9 settembre, infatti, nell’ambito della terza “Festa insieme”, parte del ricavato della cena organizzata dai commercianti di Castelfiorentino e quello del corso per l’utilizzo dei defibrillatori semiautomatici (Dae), verranno donati alla Misericordia, che lo userà per comprare due di questi dispositivi salvavita.

Un modo per far continuare a battere il cuore di questa ragazza castellana morta lungo la 429 in circostanze ancora da chiarire il 9 settembre del 2017, a 19 anni, dopo una serata in discoteca; la sua famiglia è in cerca di risposte, il 10 maggio di quest’anno la Procura ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio per cercare di capire cosa sia realmente accaduto prima che il mezzo pesante la travolgesse

Intanto, è nel ricordo di Sara che sabato a Castelfiorentino (piazza Giovanni XXIII, ore 19. 30) si svolgerà un aperitivo e una cena di beneficenza “sotto le stelle”, il cui ricavato sarà devoluto in parte alla Misericordia di Castelfiorentino, di cui Sara era stata volontaria. Alla serata, che è promossa da alcuni titolari di attività col patrocinio del Comune e in collaborazione con la famiglia Scimmi, la Misericordia e la Banca di Cambiano, sono invitati tutti i cittadini (info e prenotazioni: Marco 338. 5048374 c/o “macelleria da Marco”, Pierluigi 338. 5805275 c/o “Bar Europa”).

Dopo l’aperitivo al “Bar Europa”, la cena al costo di 18 euro (13 per bambini fino a 8 anni). Alla serata hanno aderito in veste di sponsor decine fra attività commerciali e operatori economici, nonché numerose cantine e aziende agricole dell’area.

Ma non finisce qui, perché il 9 settembre (anniversario della scomparsa di Sara), la Misericordia organizzerà un corso (nella palestra della scuola Bacci) per l’abilitazione all’utilizzo dei dispositivi Dae. Il costo del corso (che durerà dalle 15 alle 20) è di 30 euro. I Dae, una volta acquistati, saranno installati in piazza Gramsci e in piazza Grandi. Per iscriversi basta recarsi alla sede della confraternita (via Palestro 9).

Sarà anche un modo per avvicinare altre persone al mondo del volontariato e all’associazione stessa, che conta una cinquantina di volontari attivi e circa 25-30 servizi al giorno, emergenze escluse. «Dobbiamo – sottolinea il vicegovernatore Stefano Mattii – far passare il messaggio che quando si aiuta qualcuno in primis facciamo del bene a noi stessi, oltre che al prossimo». Poi, ma ancora non è ufficiale,

allo stadio di Castelfiorentino si terrà una partita in ricordo di Sara. Un match speciale, che vedrà due rappresentative particolari: polizia (il padre di Sara, Antonio Scimmi, è un agente) contro vigili del fuoco. Appuntamento il 24 settembre. —

M.S.



TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro