Quotidiani locali

centro storico 

Salamarzana cambia rotta l’ingresso sarà gratuito

Al via i preparativi per la festa medievale con guide in costume per le visite ai monumenti più importanti. Due spettacoli sulle violenze contro le donne   

FUCECCHIO

L’associazione Amici del centro storico della Città di Fucecchio in collaborazione con l’amministrazione comunale di Fucecchio organizzano per il primo week end di settembre (sabato primo e domenica 2), la nona edizione della grande festa medievale denominata “Salamarzana”, così come già è stato fatto negli ultimi anni nella parte alta del paese. E quest’anno l’ingresso alla festa sarà gratuito a differenza rispetto al passato.

L’evento, ricollegandosi alla riscoperta de 'La Via Francigena' che proprio nella città di Fucecchio tuttora trova un'importante tappa, si profila come un’ulteriore possibilità ed occasione di rivitalizzazione del centro storico.

Vie, piazze, corti, giardini, vicoli saranno lo scenario ideale per un suggestivo salto nel medioevo. Saranno visitabili, con l’ausilio di guide in costume i principali monumenti della città: chiese, torri e palazzi. Rievocazioni di antichi mestieri, accampamenti militari, musici, figuranti animeranno il centro storico di Fucecchio. Ci saranno anche spettacoli che trascineranno il visitatore nel fantastico mondo medievale.

L’aspetto enogastronomico sarà organizzato con l’allestimento di postazioni tematiche di piatti tipici medievali.

In particolare quest’anno l’ingresso sarà gratuito per tutti, adulti e bambini. Questo grazie al grande impegno profuso sia dagli Amici del centro storico che dall’amministrazione comunale nel reperire le risorse necessarie.

Il programma è molto ricco e interessante e vede, per questa edizione la presenza di varie compagnie e interpreti. Ecco in sintesi i protagonisti.

Sia sabato che domenica saranno presenti: Li Nadari Giullari (giocolieri, saltimbanchi e buffoni), In Vino Veritas (animeranno strade e piazze con canti e musiche antiche ),il gruppo storico, “Compagnia Mercenaria Falchi di Bosco” (che rievoca lo stile e la storia dei combattimenti del XIV secolo), il Gobbo di Cicignano ( con numeri circensi e acrobazie) i Circa Teatro (con elementi di acrobatica circense, di arti marziali e teatro-danza)il Falconiere (con magie realizzate in volo).

Infine sono in programma interventi di artisti e compagnie locali ma noti oramai in un contesto teatrale che va ben oltre i confini fucecchiesi: i Memento Ridi con “L’angelo e il profeta” e lo spettacolo dal titolo “Hic Sunt Dragones”.

Due

rappresentazioni molto diverse, ma al contempo con tanti punti in comune.Due opere dalle quali emergono donne vittime di violenza e di soprusi, ma anche donne forti, padrone del loro destino, che prendono in mano la loro vita contravvenendo a tutte le regole in vigore nell'epoca. —

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro