Quotidiani locali

Morto in casa a 42 anni, trovato il giorno dopo. Disposta l’autopsia

Fucecchio: Manuel Pro aveva due figli e abitava in centro. Il decesso sarebbe stato causato da un malore improvviso

FUCECCHIO. Non lo vedevano da almeno un giorno. Né telefonate e né visite. A quel punto, i familiari di Manuel Pro, 42 anni, si sono allarmati. Lo hanno chiamato al telefono, ma nessuno ha risposto. Lo hanno cercato a casa, ma nessuno ha aperto la porta. Alla fine la decisione di far intervenire i vigili del fuoco e la tragica scoperta: il dipendente di una conceria è stato trovato morto nella sua abitazione di via Castruccio, nel centro storico di Fucecchio.

Al momento la causa più probabile del decesso è un malore improvviso. Ma la salma è stata portata all’istituto di medicina legale di Firenze, dove sarà sottoposta ad autopsia. Secondo quanto spiegato dai carabinieri, che stanno seguendo la vicenda, Manuel pro sarebbe morto il giorno precedente al ritrovamento.

A Fucecchio, tra i conoscenti del quarantaduenne, in molti sanno che nei giorni precedenti alla tragedia aveva avuto la febbre. Non aveva fatto troppo caso al problema, dicendo che l’avrebbe curata con i classici farmaci che si utilizzano in caso d’influenza. A distanza di poco tempo, però, è morto. E ora toccherà alla medicina legale stabilire il motivo di questo decesso che ha destato profondo cordoglio a Fucecchio, dove Pro era molto conosciuto.

In realtà, lo era anche a Santa Croce sull’Arno, visto che lavorava alla conceria Nuti Ivo, una delle aziende del Comprensorio del cuoio più importanti. In moltissimi, su Facebook, lo hanno voluto ricordare, chiedendo cosa fosse successo. Numerosi i messaggi di cordoglio tra gli amici dello sfortunato padre di due figli e amante della palestra e dell’attività fisica.

Manuel Pro viveva solo in via Castruccio e questo potrebbe essere stato un fattore importante tra le cause del decesso. Al di là di ogni congettura difficilmente verificabile, se non attraverso elementi certi su cui stanno indagando i militari dell’Arma, sarà l’autopsia

disposta dal magistrato di turno a stabilire cosa sia realmente accaduto al quarantaduenne fucecchiese.

E prima di questo passaggio, non ci sarà modo di conoscere la data e il luogo del funerale, in cui parenti e amici potranno salutarlo per l’ultima volta.
 

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro