Quotidiani locali

empoli 

Arrestato tre volte in 40 giorni per spaccio di eroina

I carabinieri lo hanno sorpreso vicino al Sert in un parco aveva oltre 60 grammi di droga ora il giudice ha disposto  la custodia cautelare in carcere

EMPOLI

Un nigeriano è stato arrestato per la terza volta, in 40 giorni, per spaccio di eroina. Si chiama Believe Isioma Ejime, 26enne, domiciliato a Limite sull'Arno. Nei guai anche il suo coinquilino, connazionale di 29 anni, senza precedenti.

Alle 11 circa l'uomo, già conosciuto dai carabinieri in quanto già arrestato altre due volte nel mese di luglio per il solito reato (è uno dei sei arrestati nel centro di accoglienza di Vinci), è stato notato mentre si dirigeva nel parco di via di Barzino, a poche centinaia di metri dal Sert. Subito dopo è iniziato un viavai di persone che si avvicinavano ai cespugli, dove si era messo anche il nigeriano, per poi allontanarsi subito dopo molto velocemente. I carabinieri hanno quindi deciso di intervenire bloccando sia il nigeriano che un ragazzo che si era fermato vicino a lui, poco lontano da un cespuglio . L'acquirente ha poi confermato ai militari di essere andato in quel posto per acquistare stupefacenti a credito non avendo, in quel momento, disponibilità di denaro; il nigeriano, però, si era rifiutato di cedergli l'eroina e l'acquirente se n'era andato per tornare in un secondo momento.

Nel frattempo gli altri militari, che avevano bloccato Ejime, hanno trovato, sotto i suoi piedi, nascosti sotto terra, sette involucri di eroina pronti per essere smerciati. Nella tasca dei pantaloni sono invece stati trovati quasi 400 euro ritenuti provento dello spaccio. Nell’abitazione, dove il pusher era domiciliato insieme al connazionale, sono state trovate ulteriori 27 dosi di eroina e materiale per confezionarla: il tutto sotto la cucina, ben occultato sotto il battiscopa (60 grammi di droga). Ejime è stato arrestato mentre il connazionale, che aveva comunque disponibilità della stupefacente, è stato denunciato a piede libero. Ieri mattina si è svolta la direttissima in Tribunale a Firenze e per il nigeriano è scattata la custodia cautelare in carcere. Le

altre volte non era stato così perché la quantità di droga che aveva era stata considerata modica e quindi la custodia in carcere non è prevista.

È il 15esimo nigeriano arrestato dai carabinieri in flagranza di reato, per spaccio di eroina, ad Empoli dall’inizio dell’anno. —

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro