Quotidiani locali

canonica

Nutria bruciata e appesa a una porta da calcio

Questo l’ultimo episodio di una serie di atti vandalici a Certaldo, proteste dei residenti che promuovono una raccolta di firme

CERTALDO. Bottiglie di vetro abbandonate, lamentele per schiamazzi e radio ad alto volume, per le sgommate con auto e moto. Ora anche il ritrovamento di una nutria bruciata e lasciata alla porta di un campo sportivo. Siamo a Canonica e gli abitanti hanno deciso di fare una raccolta di firme per chiedere un intervento contro gli artefici di una situazione pesante con atti vandalici intollerabili. I residenti chiedono maggiori controlli da parte delle forze dell'ordine e negli anni scorsi avevano già consegnato una raccolta di firme al sindaco, iniziativa che si preparano a ripetere in quanto la situazione non è migliorata. Anzi con l’animale bruciato e messa al palo di una porta da calcio sembra peggiorata. Tra l’altro, per quello che riguarda il decoro, in questi giorni sono state trovate s numerose bottiglie di vetro abbandonate e sono spuntati anche altri rifiuti ed escrementi umani.

Il malumore nasce dalla inciviltà e dalla mancata educazione soprattutto di adolescenti che si concentrano durante le ore serali in questa zona perché c’è un locale dove si ritrovano e rimangono fino a tardi. Una situazione molto complessa che si trascina da tempo con lo stesso locale che ha cercato di mettere in campo anche iniziative volte a tutelare i residenti con la presenza di personale addetto a far rispettare il silenzio a valle, dove si trova l'area residenziale di via Agnoletti e il parcheggio che ospita centinaia di autoveicoli dei giovani che decidono di passare qualche ora all'aperto.

Il palazzetto dello sport, le scuole e i giardini, una zona, quella di Canonica, che è costantemente frequentata dalla comunità certaldese per i servizi che offre e per la sua crescita, in termine di abitanti, che l'ha resa una delle più importanti del paese.

«Il nostro è un appello affinché vi possano essere maggiori controlli contro l'inciviltà di chi non rispetta la quiete pubblica, così come comprendiamo la necessità dei giovani di divertirsi - dicono i residenti - Serve un giusto equilibrio».

Nel frattempo gli abitanti stanno portando avanti una raccolta di firme per avere peso più che mai, affinchè vi possano essere controlli e quindi provvedimenti tali da scoraggiare atti vandalici e l’abbandono dei rifiuti di fronte a cui si trovano i residenti al mattino.

« Ci sentiamo abbandonati dalle istituzioni locali - concludono - più volte siamo stati in Comune e dopo anni di lamentele, ci troviamo ancora a segnalare i soliti episodi che non sono stati risolti. Siamo

di fronte a un clima di totale anarchia. Auspichiamo un intervento da parte delle istituzioni per risolvere il tutto, altrimenti ci rivolgeremo alle autorità giudiziarie, perchè il nostro malumore è quello di tanti cittadini, stufi di non avere risposte ed interventi concreti». —

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro