Quotidiani locali

lutto a villa serena 

Montaione piange nonna Livia aveva 105 anni

Il sindaco Paolo Pomponi: «Una persona di qualità umane rare, il cui ricordo mi accompagnerà sempre» Domani il funerale

MONTAIONE

La nonna di Montaione se n’è andata, all’età di 105 anni. Livia Campinoti era nata il 13 marzo 1913 ad Uliveto, nel comune di Castelfiorentino. Livia era residente dal 5 giugno 1998 a Villa Serena a Montaione, dove ha vissuto con serenità e tranquillità in questi ultimi 20 anni. Recentemente la sua storia di vita è uscita in un libro sui centenari della Toscana di Giuseppe Della Maria. Figlia di Angelo Campinoti e Ida Nicolini, contadina a mezzadria, aveva un fratello, Dino. Va alle elementari a Certaldo però «la scuola era troppo lontana quindi smisi di andarci» . Sino a 14 anni collabora in casa. Per un anno presta servizio come baby sitter in una famiglia del paese e poi a 15 anni entra al pastificio Neri e Venturi di Certaldo. Si fidanza con un collega di lavoro – Ferrè Zanoboni – e si sposano nel 1934. Dopo cinque anni Ferrè viene chiamato alle armi con destinazione Albania. Rientra a casa dopo tre anni in condizioni di salute molto precarie. Nel dopoguerra Livia lavora in una vetreria come operaia addetta al rivestimento fiaschi. Nel 1966 rimane vedova e si risposa nel 1972 con il pensionato Gino Nencioni di Certaldo. Poi la donna rimane vedova per la seconda volta nel 1982 (non aveva figli). Livia era una donna che ha sempre avuto buon umore ed era molto religiosa. Fra le sue passioni: amava le melanzane arrosto e la pastasciutta. I funerali si svolgeranno nella chiesa di Villa Serena domani pomeriggio. Commosso il sindaco Paolo Pomponi, che aveva festeggiato con lei gli ultimi 4 compleanni: «A nome mio e dell’amministrazione comunale di Montaione esprimo le

più sincere condoglianze per la scomparsa della cara Livia. Aggiungo un commosso pensiero personale per la profonda amicizia che a lei mi legava e l’affetto che lei stessa aveva maturato nei miei confronti. Una persona di qualità umane rare, il cui ricordo mi accompagnerà sempre». —

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro