Quotidiani locali

tragico incidente 

Muore dopo un giorno di agonia pensionato travolto dal suv

Vinci: Mauro Lazzeri aveva 80 anni, la famiglia autorizza l’espianto del fegato. L’automobilista indagato per omicidio stradale

VINCI. Troppo gravi le ferite riportate nell’impatto con il suv, che l’ha investito mentre stava attraversando la strada sulle strisce pedonali. Mauro Lazzeri, 80 anni, è morto dopo un giorno di agonia all’ospedale San Giuseppe di Empoli, dove era stato trasportato sabato sera in condizioni disperate.

Il conducente dell’auto, un quarantaquattrenne di nazionalità cinese, residente a Empoli, inizialmente denunciato per lesioni personali gravissime, dovrà ora rispondere di omicidio stradale. Dopo essere stato ascoltato dai militari, che hanno raccolto la sua ricostruzione, è stato anche sottoposto agli esami per verificare la presenza di alcol e droga nel sangue, che hanno dato esito negativo.

leggi anche:



Probabilmente è stata fatale una banale distrazione, o forse anche la velocità della macchina.

Tutti aspetti che sono al vaglio dei carabinieri della stazione di Fucecchio, che hanno effettuato i rilievi (la strada è rimasta a lungo chiusa al traffico) e raccolto alcune testimonianze di persone che hanno assistito alla scena, per ricostruire la dinamica del drammatico impatto costato la vita al pensionato di Sovigliana.

Lazzeri abitava con la famiglia a poche centinaia di metri dal luogo dell’incidente. Sabato, poco prima delle 20, era appena uscito dal supermercato, dove aveva fatto la spesa. E ha attraversato la strada sulle strisce pedonali in viale Togliatti proprio davanti all’azienda Berni Store, quando è sopraggiunto il suv, proveniente da Empoli, che l’ha centrato in pieno, sbalzandolo di alcuni metri sull’asfalto.

L’automobilista si è subito fermato a prestare soccorso e ha chiesto aiuto ad alcuni passanti, che hanno telefonato al 118. Quando l’ambulanza e l’automedica inviate dalla sala operativa di Pistoia-Empoli sono arrivate sul posto, le condizioni del pensionato sono apparse subito gravissime; i soccorritori della Pubblica Assistenza, l’hanno rianimato e trasportato all’ospedale San Giuseppe di Empoli, dove è morto domenica 22 luglio.

Mauro era molto conosciuto nella frazione vinciana, come tutta la sua famiglia. Dopo aver lavorato come falegname, era in pensione da tempo. Lascia la moglie Giovanna Viti e i figli Manuela e Fabrizio, a lungo titolari dell’edicola-cartoleria Peter Pan di viale Togliatti, prima di dedicarsi ad altri lavori: «Era una bravissima persona, lascia un vuoto immenso in tutti noi. È una morte troppo assurda da accettare». Con un bellissimo gesto di solidarietà, in un momento così terribile, i familiari hanno dato l’ok ai medici per l’espianto del fegato.

Intanto il magistrato della procura della Repubblica di Firenze, oltre al sequestro dell’Audi Q5, ha disposto anche l’autopsia, che sarà effettuata nelle prossime ore all’istituto di medicina legale.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro