Quotidiani locali

cantiere in centro 

Palaexpo chiuso fino a novembre, al via il lavori da 234.000 euro

Empoli: stop agli eventi nella sala centrale, previsti nuovi impianti e adeguamento alle normative antincendio

EMPOLI. Il palazzo delle esposizioni sarà off-limits (in buona parte) fino a novembre. Stop a kermesse, raduni e assemblee, mentre non ci saranno ripercussioni sull’attività dell’Università e dell’Auser. Partiranno nei prossimi giorni i lavori di adeguamento funzionale e alle normative nell’immobile di piazza Guerra. Un intervento aggiudicato dal Comune di Empoli alla ditta Massimo Taddei di Camaiore, che avrà cento giorni di tempo per completare i lavori da 234.000 euro.

Si tratta di una struttura fondamentale per le iniziative empolesi, ma che spesso è finita nel mirino per la sua scarsa funzionalità. Fu inaugurata nel 1966 dopo tre anni di lavori, ma quell’edificio avrebbe dovuto essere solo una porzione dell’intera struttura. Poi però il secondo lotto non fu mai realizzato e così per oltre cinquant’anni sono rimasti solo la sala conferenze e alcuni altri locali con la loro caratteristica conformazione a forma di “L”.

Nel corso degli anni si sono susseguite svariate proposte di adeguamento e di rilancio, che sono rimaste sulla carta. Il Comune di Empoli ha pensato a una rivoluzione in quella zona, realizzabile però solo a patto che intervengano dei privati, attraverso un project- financing. L’area in questione ha una superficie di oltre 36. 000 metri quadri tra parcheggi, verde, viabilità e attrezzature. Un grande spazio nel quale potrebbero essere realizzate numerose opere. Le destinazioni ammesse dal regolamento urbanistico sono diverse. Nelle idee dell’amministrazione su quell’area dovrebbero sorgere una struttura alberghiera, delle gallerie commerciali, con esercizi di vicinato e strutture di media vendita, ma anche appartamenti. In più una parte dello spazio potrebbe essere riservato sempre ad auditorium e spazi espositivi.

Anche gli impianti saranno...
Anche gli impianti saranno interessati dal maxi-intervento (Foto Agenzia Carlo Sestini)


Ma intanto resta l’unico punto di riferimento cittadino per eventi che richiamano centinaia di persone. E allora l’amministrazione ha pubblicato un bando da 360. 000 euro per rifargli il look, con l’azienda vincitrice che ha offerto la percentuale di ribasso del 26, 04%; saranno realizzati un nuovo impianto antincendio, un sistema di diffusione di messaggi antincendio, nuovi servizi igienici per il pubblico, ma anche quelli per gli addetti. Al momento è prevista l’interruzione dell’attività nella sala centrale fino al 1° novembre, ma non è escluso un leggero slittamento della riapertura (soprattutto se si deciderà di effettuare ulteriori migliorie in corso d’opera).

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro