Quotidiani locali

Vai alla pagina su Lavoro

Apre residenza per anziani: venti le assunzioni in vista

La struttura è nell’ex Tabaccaia ad Avanella nata per i turisti e ora ristrutturata. La direzione cerca vari profili: dagli operatori sanitari ai giardinieri

CERTALDO. Sarà pronta per settembre e rappresenta un investimento senza precedenti per Certaldo. L’ex Tabaccaia, in località Avanella, conosciuta comunemente come Villa Agostina, diventerà una residenza sanitaria per anziani, di proprietà e gestita dalla coooperativa sociale Erre Di di Tavarnelle val di Pesa. Capace di avere 60 posti letto, porterà fino a 50 posti di lavoro sul territorio. La storia di questa immobile comincia nel 1998, quando il Comune approva la realizzazione di un progetto di albergo con 64 camere, un grande parcheggio coperto, un ristorante e una piscina. Un progetto che però non andò avanti. Al suo posto venne realizzata una residenza turistico alberghiera che però, dopo la ristrutturazione, non riuscì a partire.

La svolta si registra nel luglio 2015 quando con l’asta giudiziaria dell’immobile il complesso viene acquistato dalla cooperativa sociale Erre Di per 2 milioni e 765mila euro, saliti fino a 3 tra l’Iva e altre spese. I lavori ricominciano ufficialmente nel febbraio 2018, mentre il Comune di Certaldo si è mosso per sbloccare la parte burocratica, come il cambio di destinazione di questa area. «Abbiamo svolto una indagine approfondita sul territorio, in collaborazione con il Comune di Certaldo e la stessa Asl di Empoli» spiega la direzione. Un investimento importante ed oneroso, come aggiunge, Emilia Chianni, direttrice: «Occorre creare un luogo di vita nel rispetto dei valori delle persone. Siamo molto grati all’amministrazione comunale di Certaldo per la collaborazione dimostrata, adesso contiamo molto presto di poter fare il taglio del nastro». Una attesa che si è prolungata per 3 anni ma adesso vede la luce in fondo al tunnel. Un edificio alimentato da pannelli solari, 2 piani, una cucina interna, camere con bagno ed ossigeno, in un territorio di snodo cruciale fra Empoli e Siena.

Il valore e la qualità dell’assistenza si attestano su valori altissimi, come si spiega dalla direzione, e un esempio può essere rappresentato dai lettini per i massaggi, in arrivo dalla Svizzera al costo di 8mila euro ciascuno.

Sono questi i primi numeri di una struttura che sarà organizzata in 3 settori, da una rsa tradizionale, passando ai vari livelli di isogravità (la non autosufficienza) importanti fino al recupero ortopedico e fisiatrico per cure intermedie. Per poter garantire tali servizi si cercano figure professionali come operatori sanitari, infermieri, fisioterapisti, psicologi educatori, giardinieri, personale da cucina e per le pulizie. Sono già arrivati tanti curriculum da Certaldo, Castelfiorentino, Poggibonsi, San Gimignano e Gambassi Terme ma la direzione fa sapere che le selezioni sono più che mai aperte: «Daremo spazio alle persone del territorio, questa è la nostra prima priorità».

Una attesa che coinvolge anche il Comune di Certaldo dove quotidianamente arrivano richieste di cittadini legate alla data di apertura e alle assunzioni. La mail

per mandare il curriculum è coopsocerredi@gmail.com. Si ipotizza di assumere subito 20 persone ma in base alle richieste che già vi sono il numero potrebbe salire fino a 50, con una nota molto importante: un contratto a tempo indeterminato, soprattutto per le figure professionali.

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro