Quotidiani locali

Vigili urbani all’attacco «Barnini da destituire»

«Il ciuco se lo meritano»: un’intervista mette nei guai la sindaca

EMPOLI. Doveva essere una giornata di goliardia col gusto di tramandare una tradizione del passato. Ma, come ora purtroppo avviene per molte altre questioni in questo paese, la piega è stata opposta a quella che doveva essere. Con prese di posizioni dure e tali da arrivare a chiedere la “destituzione del sindaco” e presidente dell’Unione dei Comuni Brenda Barnini da parte dell’Rsu dei vigili urbani. Sì perché, se dopo esser stati identificati nel ciuco del Volo in piazza Farinata degli Uberti (cioé quelli che si sarebbero distinti per insuccessi durante l’anno) gli agenti erano stati abbastanza al gioco, ieri hanno ricevuto «una batosta». La botta è arrivata da un’intervista su Canale 50 in cui la sindaca, prima del Volo, afferma che il ciuchino apparterrà a una «categoria di dipendenti pubblici tanto amati ma anche tanto odiati dai cittadini, molto discussi». E conclude affermando che «se la sono meritata con simpatia».

Il tutto con risate di sottofondo che non sono piaciute affatto ai vigili urbani perché si sono sentiti derisi. A tal punto da dire che «non si sentono più rappresentati da Barnini».

Il carico poi ce l’hanno messo Cgil e Cisl che, attraverso Roberto Mazzi, hanno spiegato che «manderanno una richiesta formale all’amministrazione comunale con la richiesta che lo stesso ente si dissoci da simili dichiarazioni».

Un’esplosione di critiche, in sostanza, a cui poi si sono aggiunti i vari rappresentanti delle forze politiche in un campo che già era minato di suo per il passaggio dei vigili all’Unione dall’inizio dell’anno con una sfilza enorme di problematiche e criticità relative all’organizzazione del servizio e alle carenze di personale. Che vede protrarsi una trattativa da anni col passaggio degli agenti a un ente, l’Unione, che ancora non è stato riempito di uomini e di contenuti. E con uno sciopero che ha visto l’intero corpo di polizia municipale in piazza a protestare contro i sindaci. Forse per questo sono stati condannati a fare i ciuchini?

L’intervista, durante la diretta di Canale 50 il 2 giugno scorso, ha riacceso e fatto deflagrare la polemica. «Queste parole ci hanno spiazzato – si spiega dalla Rsu – all’inizio non ci avevamo dato troppo peso e la scelta di “Urbano” era stata accolta anche con autoironia. Ora, però, i discorsi della sindaca sono gravi non solo per il contenuto ma anche per la modalità. Si sente una risata compiaciuta. Vorremmo sapere quale è il datore di lavoro che tratta così i suoi dipendenti». E aggiungono: «Ma gli altri sindaci cosa ne pensano? ». A breve ci sarà un incontro in cui all’ordine del giorno è prevista un’azione per condannare questo comportamento. Che è stato stigmatizzato anche da Cgil e Cisl. «Queste parole sono state un’enorme sciocchezza – spiega Mazzi – l’ironia si fa contro i potenti non per affossare i deboli. E in questo caso siamo in una situazione dalle mille fragilità. È inopportuno andare a deridere persone che stanno facendo al meglio un servizio delicato e complesso tra mille difficoltà». «Tra l’altro – aggiunge Mazzi – ritengo che la sindaca Barnini sia una politica avveduta e preparata, non capisco il perché di questo atteggiamento quando si stava cercando

di ricostruire un percorso di dialogo. Tutto questo mi preoccupa». E conclude: «Ci si aspetterebbe qualcosa di diverso da un ente che dovrebbe garantire sicurezza nelle città». La sindaca, di fronte questo, non ha voluto rilasciare dichiarazioni.

Lucia Aterini

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro