Quotidiani locali

Aiuti negati, beffato un disabile

La Regione gli ha riconosciuto il diritto a delle risorse che però non ci sono

EMPOLI. Da quasi trenta anni si sposta su una carrozzina per le conseguenze avute dopo un incidente. Giuseppe Dati, 47 anni, vive con una pensione di invalidità, un contributo dell’Asl e un aiuto della Misericordia ma non arriva in tutto nemmeno a mille euro. La Regione, di recente, gli ha riconosciuto la titolarità ad accedere alle risorse stanziate per il “progetto di vita indipendente”. Il problema è che i soldi sono finiti e quindi Giuseppe Dati deve aspettare, come gli hanno scritto dall’Asl.

Ma Dati si è stancato di aspettare perché, essendo totalmente non autosufficiente, non riesce ad andare avanti con le risorse che riceve e a volte, dato che deve combattere anche alcune patologie, non riesce neppure

a comprare i farmaci che li servono per andare avanti.

Da qui la decisione di fare un esposto alla caserma dei carabinieri. «Attualmente - spiega l’uomo - non usufruisco di assistenza infermieristica a casa, me l’hanno revocata perché mi hanno detto che posso muovermi» .

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori