Quotidiani locali

Vai alla pagina su Empoli calcio
Ultimatum dell'Empoli sul progetto stadio - Video

Empoli Calcio

svolta con la serie A

Ultimatum dell'Empoli sul progetto stadio - Video

Promozione da 40 milioni di euro: il club accelera, il Comune aspetta

EMPOLI. «Lo stadio si farà». Lo aveva detto e ribadito, nei giorni bui dell’immediato dopo-retrocessione, l’amministratore delegato Francesco Ghelfi. E ora che, 11 mesi dopo, il cielo sopra Empoli è tornato più azzurro che mai, quelle parole prendono la forma della promessa mantenuta.

Empoli, ecco la stadio da Serie A Il progetto, prima delle varianti richieste dal Comune, per dare un nuovo volto al Carlo Castellani. La società entro fine maggio vuole portare in Municipio quello definitivo per iniziare i lavori il prima possibile (video Empoli Fc) L'ARTICOLO - LO SPECIALE SULL'EMPOLI

Perché fra ritardi, problemi e slittamenti quel progetto è andato avanti davvero. Non tutto è filato liscio, ma la Serie A è un altro pianeta in tutti i sensi. E, in effetti, ora l’Empoli vuole correre e lancia quello che somiglia tanto a un ultimatum.

MESE DECISIVO. Un ultimatum rivolto alla “sua” squadra di tecnici, sia chiaro, e non al Comune che in questo periodo non può che essersi attestato su una posizione d’attesa. E, comunque, il messaggio è chiaro: presentare il progetto completo, in Municipio, entro fine maggio. Lo ha detto anche il presidente Fabrizio Corsi, a Radio Rai, ieri mattina. Ma, come accennato, dietro a quello che sembra un proposito c’è la forte volontà di non andare oltre. Tanto che ai professionisti che stanno lavorando al progetto il messaggio sarebbe arrivato ancora più forte è chiaro: «O finite tutto entro maggio o non se ne fa più di niente». L’intenzione, ovviamente, è quella di cavalcare l’onda della promozione. Anche per motivi economici (che spiegheremo in seguito).

I RITARDI. Quel progetto, in realtà, secondo le previsioni doveva essere pronto da tempo. Ma una serie di intoppi hanno ostacolato il cammino. Dalla riformulazione dell’Ati (la società temporanea d’impresa, formata dall’Empoli e dalle aziende appaltatrici, che dovrà gestire l’impianto durante i lavori e anche oltre) su precisa indicazione del credito sportivo, a quella del Pef (piano economico finanziario) per venire incontro alle prime correzioni richieste dal Comune. Ultimo, in ordine di tempo, il cambio della guardia all’ex Consorzio Etruria, la Cooperativa l’Avvenire, che è entrata a far parte della Sicrea spa. Il colosso emiliano che, in dote, si è preso anche l’appalto (da circa 15 milioni) per i lavori al Carlo Castellani.

LEGGI ANCHE: TUTTI GLI ARTICOLI SUL PROGETTO STADIO

COSTI E INTROITI. Cambiamenti in corsa che, alla fine, dovrebbero anche produrre un aumento del costo complessivo dell’opera, già salito da 25 a 27 milioni dopo la correzioni richieste dall’Amministrazione, di almeno un altro paio di milioni. Ma è proprio qui che entra in scena la Serie A. Secondo il prospetto studiato alla luce delle nuova ripartizione dei diritti (voluta dal ministro dello sport Luca Lotti) e dai soldi di MediaPro (anche se sui diritti c’è ora un contenzioso legale con Sky), il posto al tavolo dei grandi stavolta potrebbe valere non i soliti 25 milioni, ma addirittura 40.

IL COMUNE. Così è arrivato il momento di stringere. E, come detto, i primi ad aspettare il “pacchetto completo” sono proprio i tecnici del Comune. L’iniziale chiusura all’idea del nuovo stadio, infatti, è stata ampiamente superata. «Da parte del Comune – conferma la sindaca Brenda Barnini – c'è la massima disponibilità a valutare positivamente il progetto nell'interesse della città». Traduzione: fate in fretta. E l’Empoli ora ha fretta davvero.

IL PROGETTO. Il project financing presentato dall’Empoli prevede un nuovo stadio Castellani con 20.266 posti a sedere. Degli spalti esistenti resterà solo la maratona, alla quale sarà avvicinato campo. Mentre il resto sarà costruito ex novo per una superficie totale di 32mila metri quadrati. I parcheggi occuperanno altri 20mila mq. Previsti inoltre 10mila mq di spazi commerciali. La nuova pista di atletica sorgerà a Santa Maria: l’Empoli ha stanziato 3 milioni, ma il Comune potrebbe contribuire con ulteriori risorse, per garantire la realizzazione di una palestra più grande, in grado di essere sfruttata anche dai ragazzi delle scuole superiori. Dal canto suo il club dovrà realizzare la nuova strada da 2 milioni, che collegherà la rotatoria accanto al parco di Serravalle e la Statale

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro