Quotidiani locali

Musica e solidarietà: una canzone per aiutare il taxi del Meyer 

Iniziativa per sostenere il taxi coloratissimo tanto amato dai bambini. Il testo del fucecchiese Baldacci, cantato da Prestianni di Santa Maria a Monte con uno staff empolese

FUCECCHIO. Una canzone nata dall’improvviso, grazie ad un incontro “illuminante”. Juri “Jimbo” Baldacci, empolese, grande tifoso azzurro e fucecchiese d’adozione, ha realizzato – insieme all’amico e cantante Andrea Prestianni di Santa Maria a Monte – una canzone per aiutare la “Zia Caterina”, cioè la donna che da anni (col suo taxi coloratissimo) cerca di alleviare i dolori dei bambini affetti da gravissime patologie, ricoverati al Meyer di Firenze. “Zia Caterina We Love You”, questo è il titolo del pezzo ideato da Baldacci, dopo aver incontrato la Zia Caterina (Caterina Bellandi) ad un pranzo di beneficenza a Sovigliana. Baldacci decide, in quelle ore, che deve trovare un modo per aiutarla: «Ho pensato ad una canzone – racconta – ma sinceramente non sapevo da dove partire. Così mi sono documentato, poi quando la prima bozza del testo era pronta ho chiamato il mio amico Andrea Prestianni (noto per la sua partecipazione ad X-Factor ndc), che ha accettato subito con entusiasmo».

Poi Baldacci presenta il brano proprio alla diretta interessata: «Non ne sapeva niente poi, però, si è fatta prendere dal ritmo. Ha voluto che al video partecipassero bambini e ragazzi sopravvissuti a tumori e leucemie, che lei chiama i “Supereroi”». Nell’ultimo ritornello, a cantare è Chiara Duse, una ragazza che purtroppo non ce l’ha fatta: «A quel punto – spiega – abbiamo deciso tutti assieme che la canzone doveva uscire per forza, anche per ricordare Chiara». Una ragazza dalla voce incantevole, che se ne è andata alla soglia dei 25 anni. E che ha lasciato questa sua ultima “testimonianza” per la Zia, che risponde al nome di Caterina Bellandi, nata a Prato il 6 marzo 1965. La sua storia è una storia d’amore, quella verso il suo compagno Stefano morto di cancro ai polmoni. Lui in realtà era il taxista di Milano25 (da cui il nome dell’associazione ndc); lei ha ereditato il taxi come dono d’amore e lo ha voluto trasformare in un luogo magico, in una piccola oasi incantata che oltre a svolgere il normale servizio pubblico del taxi, effettua corse gratuite per l’ospedale a favore dei familiari e dei bambini malati di tumore, quelli che lei chiama i suoi Supereroi, e che fa dipingere sul taxi, facendoli diventare dei personaggi da fumetto dotati ognuno di superpoteri che li rendono invulnerabili. I Supereroi di Zia Caterina sono ragazzi speciali, bambini e bambine straordinari che tutti i giorni sfidano mali crudeli e affrontano insopportabili dolori con la voglia di vivere e di vincere la loro battaglia. Con la collaborazione del dj empolesi Jack Mazzoni e del musicista Davide Bertini è stato messo a punto l’arrangiamento. Poi il progetto del video è stato portato avanti grazie alla collaborazione di Simone Meacci e Denise Butera

di VideoAuge Empoli. Baldacci, 39 anni, che nella vita ha fatto tanti lavori differenti, perché si è cimentato in quest’opera? «Perché mi diverto a fare del bene. Oggi purtroppo regalare sorrisi e sempre più difficile ma la zia con le sue ciocche brillanti regala sorrisi con il cuore».

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro