Quotidiani locali

commercio

La Notte Bianca slitta a luglio: «Così l’evento lancerà i saldi»

Pontedera si prende la data tradizionale e l’associazione Centro storico di Empoli  è costretta a posticiparla per evitare sovrapposizioni con altre manifestazioni

EMPOLI. Pontedera ha giocato d’anticipo, prendendosi la data del 23 giugno. Empoli vuole evitare la sovrapposizione, che danneggerebbe entrambe le manifestazioni, considerando che il bacino di visitatori è molto simile. Ma anticipare è difficile, perché la settimana precedente ci sono altri eventi. Più facile il posticipo. E allora l’associazione Centro storico e Confesercenti pensano a uno slittamento di due settimane, in modo da far “sposare” l’evento con l’inizio dei saldi estivi. L’ufficialità ancora non c’è, ma a meno di clamorosi colpi di scena, la Notte Bianca 2018 andrà in scena sabato 7 luglio.

Il balletto. In questi anni Empoli ha sempre cercato di evitare la concomitanza con Pontedera, individuando come punti di riferimenti gli ultimi due sabati di giugno. Calendario alla mano, la priorità quest’anno la data ideale sarebbe stata il 23. Ma c’è già l’evento in programma nella città della Vespa (che nel 2017 scelse il 18 giugno). Da qui è partita la ricerca di un’alternativa da parte dei commercianti empolesi. Che in prima battuta hanno pensato a un anticipo: «Ma il 16 giugno – spiega Eros Condelli dell’associazione Centro storico – sono in programma la Luminara di San Ranieri a Pisa e la Notte Nera a San Miniato». Oltre, molto probabilmente, allo student party a Empoli, che tradizionalmente si svolge il sabato successivo alla fine della scuola (l’ultima campanella suonerà il 10 giugno).

Luglio ok. In questo quadro si è fatta strada l’ipotesi dello slittamento: «La prima data utile era quella del 30 giugno. Ma a questo punto abbiamo fatto un’altra valutazione. L’anno scorso la data era stata individuata attraverso un sondaggio tra i commercianti. La stragrande maggioranza aveva optato per il 24 giugno, ma in molti avevano suggerito di valutare in futuro l’ipotesi di far coincidere l’evento con l’inizio dei saldi, considerati un buon traino per i negozi d’abbigliamento». Anche perché storicamente la Notte Bianca è riuscita a portare in centro oltre trentamila persone, tra show, musica e shopping, con i commercianti che però erano costretti a ricorrere a formule complicate per incentivare i clienti attraverso sconti sui singoli capi. «E allora abbiamo pensato – prosegue Condelli – che il 7 luglio sia il giorno ideale». I ribassi, a quel punto, potranno essere decisamente più sostanziosi e generalizzati su tutta la merce.

Pro e contro. La decisione definitiva sarà presa a breve: «Abbiamo in programma una riunione del direttivo nei prossimi giorni. In quella sede faremo le ultime valutazioni, ma l’idea è di puntare sul primo sabato di luglio». Anche se non mancheranno coloro che criticheranno una scelta che, oltre a tanti “pro”, porta con sé anche alcuni “contro”: a cominciare dal fatto che nei weekend di luglio, tradizionalmente, la città si svuota (con esodi puntuali in direzione mare); e poi – se saranno confermate le consuete due aperture serali settimanali che scandiscono il “Luglio empolese”, i commercianti dovranno far fronte a un periodo particolarmente caldo, con tre notti di lavoro nel giro di cinque giorni.

Intanto però si è già

messa in moto la macchina organizzativa: «Stiamo cercando – conclude Condelli – referenti per ogni strada o piazza coinvolta nell’evento: un commerciante o un esercente che faccia da tramite tra le attività della zona di riferimento e l’organizzazione. Chi è interessato, si faccia avanti».

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro