Quotidiani locali

Vai alla pagina su Elezioni politiche 2018
Elezioni, lunghe attese e leggero calo dei votanti nell'Empolese Valdelsa
politiche 2018

Elezioni, lunghe attese e leggero calo dei votanti nell'Empolese Valdelsa

Alle urne fino a quasi mezzanotte, l’affluenza si attesta sull’80% senza scosse rispetto al 2013

EMPOLI. Un’affluenza in leggero calo rispetto alle elezioni politiche del 2013 e operazioni abbastanza lunghe con seggi che, per esempio a Empoli, dopo le 23,30 stavano ancora facendo votare gli ultimi elettori. E con persone che per dare la loro preferenza si sono recati anche due o tre volte al seggio perché l’attesa era troppo lunga.

I numeri dei votanti. Non c’è stato il temuto crollo dei votanti come qualcuno aveva paventato in queste ultime settimane. Ma la percentuale di chi si è presentato al seggio (circa l’80%) è stata ancora leggermente erosa rispetto al 2013 quando la partecipazione si era attestata all’82,80%. Su 129.610 elettori nell’Empolese Valdelsa, per 156 seggi complessivi, alle 23 l’affluenza definitiva è stata pari a Castelfiorentino 78,72% per la Camera e per il Senato 78,66%; a Gambassi 81,13%, e 81,24%; a Montaione 79,29% e 79,19% ; a Montelupo 81,15% e 81,23%; a Capraia e Limite 81,20% e 81,03%; a Vinci 81,37% e 81,16%. A Cerreto Guidi 80,68% e 80, 64%; a Certaldo 88,9% e 81,04%; a Montespertoli 80,63% e 80,59%; a Empoli l’affluenza complessiva è stata del 79,69%. A Fucecchio il dato è del 78,29% e 78,28%. C’è da dire che le operazioni di trasmissione dei dati sono andate decisamente a rilento, tanto che anche il solo dato definitivo dell’affluenza nel circondario Empolese Valdelsa è arrivata soltanto oltre l’una di notte. 

Elettori in coda al seggio di...
Elettori in coda al seggio di Montelupo (Foto Agenzia Carlo Sestini)


Ai seggi. Non ci sono state particolari segnalazioni di criticità, anche il commissariato non ha avuto denunce o richieste di intervento. Ma problema che si è fatto sentire in tutto il comprensorio - come in molte altre zone - è stato quello delle code ai seggi, con le attese che in alcuni casi si sono fatte estenuanti, soprattutto per gli anziani che hanno dovuto attendere decine e decine di minuti per votare.

leggi anche:

A rallentare l'iter sono state le novità del voto, specialmente il tagliando anti-frode che obbligava gli scrutatori prima a registrare ogni singola scheda per la Camera e per il Senato nel registro dei votanti e poi a strappare il tagliando dalle scheda prima di inserirla nell'urna. Alcune segnalazioni sono arrivate anche alla nostra redazione: «Alla sezione 9 di Empoli (di Serravalle) c’è una coda interminabile - si lamenta un elettore - ci ho già provato due volte senza riuscire a votare. È una vergogna. Ho provato alle 11 e c’erano decine di persone in attesa. Stesso discorso alle 14.30». Una protesta dal tenore simile è arrivata anche da Montelupo fiorentino: «Mi sono affacciato per la seconda volta al seggio alle scuole medie e sembrava di essere allo stadio da quanta gente c’era... Una cosa così non l’avevo mai vista». In alcuni seggi, inoltre, i presidenti hanno diviso la fila in base ai registri, una per gli uomini e una per le donne: «E così a Fontanella - racconta un altro elettore - c’era una fila lunghissima per gli uomini, mentre nell’altra non c’era praticamente nessuno».

La curiosità. A Certaldo, al seggio della casa di riposo, si è presentata un’anziana ultracentenaria. Ha esattamente 104 anni e ha espletato tutta l’operazione con estrema lucidità.
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro