Quotidiani locali

Investe con l’auto un ragazzino vicino alla scuola e poi fugge

Empoli: caccia all’automobilista a bordo di una macchina bianca che ha travolto lo studente di 11 anni mentre stava andando alla media Busoni. Accertamenti dei vigili sulle telecamere della zona 

EMPOLI. Travolto da un’ auto nel sottopasso e lasciato a pochi metri dalla sua scuola, la media Busoni, senza soccorso e ferito. Perché la macchina ha proseguito nella sua corsa senza fermarsi. La disavventura è capitata a un ragazzino di 11 anni che abita nella zona e che stava andando a scuola, come tutte le mattine. Un altro caso di auto-pirata in città, un fenomeno che purtroppo sta crescendo a dismisura.

L’incidente è avvenuto poco prima delle nove di sabato 10 febbraio. È il padre stesso che lo racconta: «Questo è il tragitto che compie tutte le mattine per andare alla Busoni passando dal sottopasso in via Bonistallo (sopra c’è la ferrovia ndr). Il sabato ci passa più tardi perché l’inizio della lezione è alle 9».

Da quanto è stato ricostruito, il ragazzino ha imboccato il tunnel a doppio senso ma dove passa un’auto per volta perché la corsia è stretta e può accogliere solo un mezzo in un senso.

Poi, però, da dietro (quindi nella sua stessa direzione di marcia) è arrivata un’automobile che lo ha travolto. Il giovane studente, sempre a quanto è stato ricostruito e dalle ferite che ha riportato, con l’impatto è stato spinto verso la parete del sottopasso. Una “fortuna” perché, essendo stato scaraventato verso la parete, non è stato trascinato dall’auto nella sua corsa.

Il guidatore del mezzo non si è fermato e ha tirato di lungo lasciando il ragazzino senza soccorso.

Poi sono stati avvertiti i genitori e il ragazzino è stato portato al pronto soccorso del San Giuseppe dove gli sono state riscontrate contusioni a una gamba.

Intanto è partita l’indagine dei vigili urbani che hanno trovato nel sottopasso un pezzo di specchietto del mezzo che potrà essere utile per identificare il guidatore-pirata.

Sarebbe stato a bordo di una macchina bianca tipo utilitaria. Intanto stanno anche monitorandogli impianti di videosorveglianza della zona. Dai dati della polizia municipale dell’ Empolese Valdelsa sono stati registrati dodici incidenti in un anno con macchine in fuga. Un dato che non riesce a inquadrare completamente la realtà dei fatti, per due semplici motivi: non è soltanto la polizia municipale a rilevare gli incidenti e non tutti i sinistri vengono denunciati. Quindi a quei dodici pirati che hanno causato incidenti (con o senza feriti) ne vanno aggiunti altri.

La maggior parte degli incidenti senza che il responsabile si sia fermato è avvenuta a Empoli: dei 12 incidenti senza che il veicolo si fermasse ben 6 sono avvenuti a Empoli: il resto a Castelfiorentino (2), 1 a Montespertoli, 1 a Fucecchio, 1 a Certaldo e 1 a Capraia e Limite.
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori