Quotidiani locali

Spacciatore 2.0 con hashish e tablet (rubato), arrestato

Blitz dei carabinieri, il dispositivo è stato restituito al proprietario, un 41enne di Empoli

EMPOLI. Ha ricevuto la telefonata dei carabinieri, che gli hanno dato una buona notizia: "Abbiamo recuperato il tablet che le avevano rubato". E che era finito nelle mani di un pusher, finito in manette a Firenze, nell'ambito del’offensiva lanciata dall’Arma di Oltrarno allo spaccio di droga lungo il tragitto della tramvia continua con l’identificazione delle decine di piccoli spacciatori al dettaglio che ne popolano le varie fermate.

Stavolta sono stati i carabinieri della stazione di Firenze Palazzo Pitti che lunedì 4 dicembre, seguendo i movimenti di tre cittadini extracomunitari dalla fermata “Arcipressi/Ronco Corto”, sono arrivati fino alle vicine officine della ex Stazione Leopolda, in via Michelucci.

Qui le strade dei tre si sono divise e i militari hanno scelto di andare sul “sicuro” concentrando la loro attenzione su   un soggetto tunisino, 38enne, individuo già noto nell’ambito dello spaccio di strada e con innumerevoli precedenti. La scelta si è rivelata felice e il magrebino è stato fermato e, a seguito di perquisizione personale, trovato in possesso di 11 grammi di hashish, suddiviso in più dosi pronte per essere vendute. Il soggetto è stato trovato in possesso anche del tablet  di ultima generazione, risultato provento di furto denunciato dal proprietario l’8 marzo 2017. A quel punto nei confronti del tunisino sono scattate le manette

per detenzione ai fini di spaccio oltre che la denuncia per ricettazione. Il tablet così recuperato è stato restituito al legittimo proprietario, un 41enne di Empoli. L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Caserma di Oltrarno in attesa del rito direttissimo. 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista