Quotidiani locali

Alla scuola media si cambia, la settimana sarà corta

A Empoli ragazzi sui banchi fino al venerdì, previsti solo cinque sabati

EMPOLI. Alla fine hanno avuto la meglio le oltre mille persone che si erano espresse a favore della settimana corta. Il consiglio di istituto della scuola secondaria Busoni Vanghetti ha dato una svolta definitiva all’orario scolastico venendo incontro a quella maggioranza di persone che nel sondaggio promosso dalla dirigente Grazia Mazzoni voleva tenere i ragazzi a casa il sabato e, di conseguenza, con un orario spalmato su cinque giorni. Una variazione che prenderà il via da ottobre 2018. Arrivare a questa decisione non è stato facile. Nel gennaio scorso la dirigente scolastica aveva dato il via a un sondaggio molto partecipato dopo aver ricevuto un numero sempre più crescente di richieste in favore di un orario su cinque giorni. Si chiedeva infatti ai genitori degli studenti e dei futuri tali (così come ai cittadini interessati dall'argomento) di esprimere un parere in merito all'abolizione del sabato.

Il sondaggio aveva visto la partecipazione di 2093 cittadini (di cui ben 1918 di genitori di studenti iscritti o che all’epoca erano futuri tali) e aveva messo in luce il grande numero di famiglie pronte a cambiare le sorti della scuola: il 61,89 per cento dei voti, infatti, aveva votato sì all'abolizione del sabato scolastico mentre il 38,11 per cento, aveva invece preferito esprimere un no di fronte alla riorganizzazione dell'orario scolastico. Nel frattempo era partita anche una raccolta di firme tra i genitori. Ad aprile il consiglio d'istituto (composto dal dirigente scolastico, 8 genitori, 8 insegnanti e 2 amministrativi) aveva nettamente ribaltato il verdetto, annunciando che la scuola, per l'anno scolastico 2017/2018, avrebbe mantenuto invariato il suo orario: dalle 8 alle 13 dal lunedì al sabato. E qui arrivarono le polemiche. La dirigente Grazia Mazzoni spiegò che, comunque, non si poteva non tenere conto della maggioranza dei genitori e delle famiglie a favore di lezioni su 5 giorni.

Lo scorso 11 ottobre il consiglio d’istituto della scuola si è riunito e sono stati decisi «importanti cambiamenti che riguardano la organizzazione dell’orario delle lezioni e che entreranno in vigore dall’anno scolastico 2018/2019 - si spiega in una nota - quando, col parere favorevole delle direzioni didattiche del 1°, 2° e 3° circolo, della scuola ‘media’ e dell’amministrazione comunale, verrà istituito il primo istituto comprensivo sul territorio del comune di Empoli che comprenderà la sede Vanghetti e le scuole dell’infanzia e primaria del 3° circolo».
L’esito è stato in entrambi i casi (Busoni e Vanghetti) favorevole alla riorganizzazione dell’orario delle lezioni in cinque giorni. Dunque, dal prossimo anno scolastico, si andrà a scuola dal lunedì al venerdì con soli cinque sabati in cui si farà lezione. Ecco il risultato delle due votazioni: alla Busoni votanti 11, favorevoli 7, contrari 2, astenuti 2; alla Vanghetti: votanti 12, favorevoli 8, contrari 2, astenuti 2. Da settembre 2018 l’orario scolastico delle due sedi sarà ripartito su cinque giorni, secondo le seguenti modalità: tempo a 30 ore (orario mattutino): da lunedì a

venerdì dalle ore 7.55 alle ore 13.37; tempo prolungato a 36 ore (orario mattutino più due pomeriggi alla settimana): da lunedì a venerdì dalle ore 7.55 alle ore 13.37, con due rientri pomeridiani (lunedì e giovedì per la sede Vanghetti e lunedì e venerdì per la sede Busoni) fino alle 16.37.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro