Quotidiani locali

Telefonata minatoria contro il Comune

A Empoli, la chiamata è stata fatta ai carabinieri, scattati i controlli negli uffici di via Del Papa con l’unità cinofila

EMPOLI. «Accadrà qualcosa in municipio». Una telefonata anonima, decisamente inquietante. Probabilmente opera di un mitomane, con l’obiettivo (fallito) di scatenare il panico.Ma che comunque non è stata sottovalutata dai carabinieri della compagnia di via Tripoli. Che, in sordina, cercando di non creare allarmismi, hanno comunque effettuato un controllo straordinario all’interno del municipio di via Del Papa.La telefonata è arrivata direttamente in caserma.

Una voce maschile ha pronunciato poche parole, senza alcun riferimento specifico al terrorismo, alla presenza di ordigni, né tantomeno ad azioni eclatanti di qualsiasi tipo. Secondo quanto si è appreso la persona ha preannunciato, in maniera generica, che sarebbe di lì a poco sarebbe capitato qualcosa di grave in municipio.
I militari della compagnia hanno subito pensato all’opera di un mitomane o comunque di un soggetto che aveva intenzione di creare scompiglio, ma che in realtà amministratori, dipendenti e cittadini che si trovavano all’interno del palazzo comunale non stavano correndo alcun pericolo. Per scrupolo comunque, la compagnia ha chiesto il supporto dell’unità cinofila. I carabinieri, insieme a un esemplare di labrador, sono entrati in municipio e hanno effettuato un sopralluogo. In un primo momento il loro arrivo ha fatto scattare tra i presenti la curiosità, che in alcuni si è trasformata in preoccupazione. «Ma perché i carabinieri sono venuti con il cane in municipio?», si chiedevano alcuni dipendenti. «Ma cosa sarà successo?», «Chi o cosa cercheranno?». E «perché allora non ci fanno uscire se qui non siamo al sicuro?» Ma l’atmosfera non era quella dei blitz. E non c’è stato neanche bisogno di evacuare

l’edificio. I carabinieri hanno effettuato i loro controlli e poi se ne sono andati – senza aver trovato niente che facesse temere per l’incolumità delle persone – con la conferma che in realtà non c’era niente da temere, né per la struttura di via Del Papa, né per chi si trovava all’interno.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics