Quotidiani locali

Vandalismi al centro disabili: è la seconda volta in un mese

Montelupo: finestre rotte a sassate e sacchetti con escrementi di cane lanciati in giardino. E nella stessa cittadina, terzo attacco alla rotatoria delle Biciclette di Eugenio Taccini

MONTELUPO. Vandali contro un centro diurno per portatori di handicap a Montelupo, con gli operatori che hanno trovato porte e finestre rotte da sassate e sacchetti con escrementi di cane lanciati nel giardino. È il secondo episodio simile in questo mese.

Il 5 settembre scorso, infatti, la stessa struttura era già stata oggetto di attacchi di vandali, che avevano provato a forzare le porte d'ingresso e danneggiato pesantemente il giardino. Incomprensibili, al momento, le cause di questi fatti, anche se le prime ipotesi si rifanno a dispetti di teppisti locali, che riescono ad eludere anche i controlli delle telecamere della videosorveglianza pubblica. Indagini in corso di carabinieri e polizia municipale.

Sempre a Montelupo, terzo atto vandalico nel giro di poco tempo contro la statua "Biciclette" di Eugenio Taccini sulla statale 67 Tosco Romagnola. Una delle teste delle statue di ceramica ancora superstiti dopo altri raid vandalici notturni è stata nuovamente rotta. Il 6 giugno scorso, sempre riguardo alla stessa installazione artistica,

sei statue furono gettate a terra e rotte; in precedenza invece furono rubate delle teste, poi ritrovate dalle forze dell'ordine nel novembre 2016 in un casolare abbandonato a San Miniato.

Il Comune di Montelupo presenterà denuncia per entrambi gli episodi.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie