Quotidiani locali

Le nutrie si “mangiano” la strada, lavori urgenti sulla Provinciale

I roditori hanno scavato piccole gallerie causando un inizio di cedimento all’altezza di Fucecchio. Al via gli interventi della Città Metropolitana anche a Massarella e sul Montalbano a Vinci

FUCECCHIO. Per quali motivi può cedere una strada? Infiltrazioni d’acqua e radici che “spaccano” l’asfalto sono i più frequenti. Più di rado, invece, sono gli animali a costringere l’uomo a correre ai ripari, per evitare danni peggiori. Eppure a Fucecchio, lungo la Sp 11 Pisana, un gruppo di nutrie scatenate ha scavato così tante gallerie da far cedere il piano stradale. Da qui la Città Metropolitana si è messa in moto, disponendo dei lavori di somma urgenza per evitare ulteriori cedimenti. Si tratta di tre interventi su altrettante provinciali: quello sulla Pisana, uno a Massarella (Sp 111) e un altro sulla provinciale del Montalbano (nel territorio di Vinci), per un totale di 56.000 euro. Lavori da fare in grande rapidità, come suggerisce la procedura della somma urgenza.

Ma torniamo al dettaglio dei lavori, partendo da quelli causati dalle nutrie: all’altezza del chilometro 13, si sono verificati due cedimenti della piattaforma stradale e delle banchina, in prossimità dei due estremi di un sotto attraversamento stradale. «A causa di piccole gallerie nel rilevato stradale – si legge nella determina dell’ente metropolitano – create da animali roditori che vivono nei canali, si è verificato il cedimento delle sponde del sottoattraversamento e del rilevato, e il conseguente cedimento del piano stradale. Il fenomeno si è accentuato con l’infiltrazione delle acque meteoriche e il dilavamento del terreno». Così, per evitare danni più cospicui, è stato predisposto con urgenza l’intervento di risanamento della piattaforma stradale, oltre all’esecuzione della corretta regimazione delle acque meteoriche superficiali e la riprofilatura del rilevato e della banchina. Ma perché le nutrie hanno messo nel “mirino” la provinciale? La spiegazione viene fornita da Carlo Ferrante, dirigente della Città Metropolitana: «Questi animali non hanno predatori naturali, per cui il miglioramento delle condizioni ambientali (fosse meno inquinate) ne permette il proliferare. Le nutrie poi scavano le gallerie e la strada che sta sopra inizia a cedere piano piano». L’intervento della Città Metropolitana non prevede azioni di “contenimento” della popolazione di roditori, anche perché non rientra fra le sue competenze. Gli altri lavori della Metrocittà in somma urgenza si concentreranno ancora su cedimenti della strada, ma non causati da animali: nel caso della Sp 13 Montalbano a Vinci (chilometro 10) le radici della vegetazione spontanea hanno creato dei percorsi per le scorrimento delle acque piovane, indebolendo il muro che da un lato sorregge il piano stradale.

Qui dovrà essere rimossa

la vegetazione e dovrà essere ricostruito il muro. Infine, ancora a Fucecchio ma a Massarella, una frana di valle ha interessato il rilevato stradale e la banchina, anche qui in corrispondenza di un sotto attraversamento stradale. Pure in questo caso dovrà essere operato un consolidamento.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista