Quotidiani locali

alle botteghe

Gatto ucciso a fucilate, trafitto da decine di pallini

“Lampo” è stato trovato morto dalla padrona in via Pistoiese a Fucecchio. Dalla radiografia emerge la verità-choc e intanto è sparita anche la “sorella”

FUCECCHIO. Lampo è stato impallinato, della sorella Virgola non si hanno più notizie da oltre quindici giorni. Due gatti che vivevano in via Pistoiese alle Botteghe, uno morto e l’altro scomparso. Di Lampo – un gattone nero con una piccola macchia bianca sul collo – si sa che è morto, visto che la padrona Diletta Menichetti, dopo giorni che lo cercava, lo ha trovato seminascosto sotto delle tavole di legno, privo di vita. Dalla radiografia fatta dal veterinario è emerso che il gatto era pieno di pallini di piombo. Così la padrona ha deciso di sporgere denuncia, contro ignoti, chiedendo aiuto all’associazione “Aristogatti”, di cui la ragazza fa parte: «Potevo fare questo e lo farò, però qualcuno quei pallini deve averli pur sparati. Inutile dire che siamo distrutti, sapere che ti hanno ucciso il tuo animale in modo così crudele, e di proposito, fa male. A volte arrivano anche i pallini sul tetto. È sparita pure la volpe e di gatti che mancano all’appello ce ne sono molti. Dispiace veramente tanto, perché era un gatto molto buono, abituato a stare con noi, ci veniva sempre a “salutare” . Pur avendo avuto un destino non semplice era estremamente socievole».

Lampo e Virgola vengono da una colonia felina, per cui erano stati strappati ad un destino beffardo. Tuttavia Lampo è morto impallinato, mentre di Virgola (sparita a metà agosto) la padrona non ha avuto più notizie. Forse è stato spostato da qualche animale, oppure da qualcuno che voleva sbarazzarsi del gatto.

La padrona di Lampo e Virgola,...
La padrona di Lampo e Virgola, Diletta Menichetti


«Ora – racconta Diletta – ho paura a far uscire gli altri miei gatti, ma non è giusto, perché non devono stare chiusi in casa. Il veterinario ci ha detto che Lampo non è morto subito, sebbene fosse stato colpito dalla rosa di pallini. Virgola, invece, non la trovo da tempo e credo abbia fatto la stessa fine».

Diletta, che fa la volontaria e accudisce una colonia di gatti randagi a Fucecchio insieme ad altre amiche, quei due micini orfani della mamma se li era portati a casa tre anni fa, facendoli diventare parte della famiglia. Un pezzo di famiglia che rischia, a questo punto, di esser sparito per sempre. Due gatti simili – anche Virgola è nera con una macchia bianca (vistosa) sul collo – che sembrano essere destinati a condividere lo stesso destino.

Non è la prima volta che a Fucecchio un gatto viene impallinato: anche nel marzo 2016, in zona Samo, un gatto fu colpito. In quel caso fu rinvenuto da alcune volontarie, che lo portarono dal veterinario, che lo salvò. Anche lì la radiografia mostrava chiaramente i pallini penetrati nel corpo dell’animale. Non è chiaro se nel caso di Lampo chi ha sparato abbia colpito per errore il gatto – scambiandolo per un altro animale – o se il colpo sia partito in maniera volontaria.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista