Quotidiani locali

Il bagno me lo faccio... in giardino

Piscina, spiaggia e chiringuito in una casa a Fucecchio. «Le vacanze le facciamo qui»

FUCECCHIO. C’è la piscina, la spiaggia con i lettini prendisole e gli ombrelloni, l’angolo lounge per gli aperitivi e il chiringuito. Uno stabilimento balneare in piena regola, salvo che si trova in un giardino di casa Parlanti a Fucecchio, dove la famiglia si è costruita in poco meno di dieci anni la propria meta delle vacanze a chilometro zero. «Così non abbiamo problemi di file e di parcheggio», ride Angiolo, babbo di Lorenzo e marito di Sonia Donati, che lavora in una spaccatrice a Santa Croce sull’Arno, azienda che fa parte del settore conciario.

Con un allestimento di questo genere le vacanze si fanno in casa. «È inevitabile – aggiunge il capofamiglia – Al mare non andiamo mai e ci divertiamo con gli amici, sia di giorno che di notte». Intendiamoci, qui è tutto privato. Si entra solo se invitati e non si paga nulla. Ma è sicuramente curioso l’ingegno di genitori e figlio per crearsi una spiaggia nel giardino dove, piano piano, sono stati aggiunti pezzi a un ambiente che fa invidia ai vicini.

I Parlanti, però, sono una famiglia che fa della creatività l’elemento che consente loro di non annoiarsi mai. Sono appassionati di cosplay, nel garage hanno realizzato un dinosauro meccanico e sono gli autori di un puzzle da 40mila pezzi. «Spesso la sera partiamo da un’idea e lavoriamo studiando il progetto e ripromettendoci di trovare i materiali adatti – racconta Angiolo Parlanti – Lo stabilimento balneare è nato ed è proseguito in questa maniera. Col tempo, ma anche con la voglia di mia moglie di avere una spiaggia sotto casa. E poi è arrivato il bar con un casottino in legno allestito proprio come fosse una specie di chiringuito». Così è stato realizzato anche il laghetto con il simbolo del Tao e statue buddhiste.

Naturalmente, le foto del “bagno Parlanti” sono state postate su Facebook. E i commenti si sono sprecati. Grandi elogi all’inventiva di Angiolo e “auto inviti” a iosa per trascorrere una giornata di sole e di tuffi o per l’aperitivo a cui capita che seguano feste notturne. Già, perché quando cala il sole spesso si accendono le
luci che sembra di essere in una discoteca, tra cocktail e ritmi caraibici per avvicinare Fucecchio alle mete più ambite per le vacanze. E scoprire, quando sorge il sole che è solo il frutto dell’ingegno di una famiglia che proprio non riesce ad annoiarsi.

Andreas Quirici

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista