Quotidiani locali

Effetto Torino, piazza blindata 8 ore per la festa delle scuole

Guerra al vetro per l'evento organizzato dagli istituti superiori. Divieto di vendita di bottiglie e bicchieri, controlli degli agenti su chi arriverà con lo zaino

EMPOLI. Il vetro nel mirino, la piazza blindata otto ore. Controlli, prefiltraggi, barriere anti-panico, divieti per scongiurare un effetto Torino. Qualsiasi oggetto che possa replicare – anche in scala – la notte della finale di Champions League, domani sera sarà bandito da piazza della Vittoria. Nessuno dei tremila studenti attesi per lo Student Party, la grande festa di fine anno dei ragazzi dei licei e degli istituti dell’Empolese Valdelsa organizzata dall’Associazione Centro Storico insieme a Confesercenti, potrà comprare o portarsi da casa bottiglie, bicchieri o qualsiasi contenitore in vetro che una volta rotto possa trasformarsi in una lama. Sono ancora troppo fresche le immagini di piazza San Carlo e dei suoi 1500 feriti, in gran parte ragazze e ragazzi che, travolti dallo tsunami di panico e psicosi scatenato da un falso allarme attentato, si sono ritrovati in pronto soccorso con il corpo dilaniato da tagli per essere caduti su cocci e frammenti di bottiglie andate in frantumi nel caos.

Così, a scongiurare un effetto-Torino non c’è solo l’ordinanza varata ieri dal Comune, e con cui l’amministrazione vieta a tutti i locali del centro storico la vendita da asporto di bottiglie e drink che non siano nella plastica dalle 18 di domani alle 2 di domenica, ma anche un’organizzazione della sicurezza che somiglia molto a quella prevista per i grandi eventi per cui il ministro dell’interno Marco Minniti e il capo della polizia Franco Gabrielli hanno chiesto misure aggiuntive. Così steward e agenti di polizia e vigili urbani non avranno solo un compito di semplice vigilanza ma anche quello di filtrare gli “ingressi” alla piazza. A chi arriverà con uno zaino, ad esempio, potrà essere chiesto di mostrarne il contenuto e di lasciare bottiglie in vetro in contenitori lasciati dagli addetti di Alia.

Non solo. Ai lati della piazza verranno transenne anti-caduta. Non un caso visto che proprio la caduta di una transenna in piazza San Carlo ha scatenato la paura e la grande fuga dei tifosi della Juve. Certo, un party studentesco non è una finale di Champions, né Empoli è Torino. Dei 5. 000 studenti superiori presenti nei licei della zona, ne sono attesi poco più della metà. E piazza della Vittoria è abbastanza ampia per garantire un deflusso sicuro. Ma per questo tipo di festa è un debutto, e soprattutto rappresenta una sorta di anticamera danzante della Notte Bianca in programma il 24 e degli appuntamenti del Luglio Empolese. Vietato sbagliare, insomma. Per questo la stretta di Palazzo civico sulla vendita di vetro riguarda tutti i locali del centro e prevede multe da 150 euro ad ogni infrazione. «Con questo evento abbiamo voluto raggiungere i millennials, una generazione che spesso fatica a riconoscersi

e partecipare negli eventi organizzati sul territorio», dice
Nicola Nardini, presidente dell’Associazione centro storico. Il programma è un classico delle feste di fine anno: una esibizione live dei gruppi musicali in apertura e, poi, dalle dieci di sera dj-set fino alla chiusura.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro