Quotidiani locali

ore di caos

Inseguito dai carabinieri in centro, fugge tra i passanti fino al fiume

L’uomo, agli arresti domiciliari, era stato fermato perché non era nella sua abitazione a Certaldo. E, di fronte alla prospettiva di essere portato in caserma, ha avuto una reazione violenta

CERTALDO. Inseguimento dei carabinieri in centro a Certaldo: un uomo con problemi psichici ha messo in agitazione i cittadini in alcune strade riuscendo a scappare dopo che i militari stavano per arrestarlo in quanto aveva violato gli arresti domiciliari.

Erano le 10.30 di venerdì 17 marzo quando una pattuglia dei carabinieri della stazione, ha intercettato un uomo di origine africana, nei pressi di via Alessandro Manzoni. Quest’ultimo, già noto alle forze dell'ordine, non aveva rispettato gli arresti domiciliari ed è stato trovato a poca distanza dal condominio in cui vive. Colto in flagranza di reato, per lui erano pronte le manette.

Ma l’uomo ha reagito in maniera violento con grida e dando in escandescenze. E' cominciata allora una lunga discussione tra lui e i militari che si è protratta per più di quaranta minuti. Difficile calmare quell'uomo che poi si è spostato per numerose vie del centro: prima in via Manzoni, poi in piazza della Libertà davanti la scuola elementare Masih e infine in via 4 Novembre.

I carabinieri lo hanno seguito cercando, nello stesso tempo, di calmarlo e di fargli accettare il trasferimento in caserma per poi notificargli l’arresto. In via 4 Novembre, quando la situazione sembrava stabilizzarsi, il colpo di scena con la fuga dell'immigrato che ha percorso tutta la pista ciclabile puntando verso piazza della Libertà.

Questo è stato il momento di massima tensione in quanto è scattato l’inseguimento delle forze dell'ordine sotto gli occhi di decine e decine di persone con smarrimento e attimi di paura.

L'uomo ha dato luogo a un vero e proprio slalom in mezzo ai passanti . Alcuni hanno provato in qualche modo a collaborare con le forze dell'ordine anche spostando una piccola transenna per chiudere l'ingresso sul marciapiede che costeggia il cantiere di piazza della Libertà.

Il fuggitivo però non si è arreso e, scavalcando l'ostacolo che era stato messo da un certaldese sul marciapiede, è arrivato fino al torrente Agliena per cercare di far sparire le sue tracce.

I carabinieri della stazione di Certaldo hanno continuato l'inseguimento ma dopo un lungo tratto non sono riusciti ad acciuffare l'uomo che alla fine si è dileguato.

I carabinieri così sono rientrati in paese

mentre, nel frattempo, sono partite le ricerche con più pattuglie all’esterno del centro abitato. Una situazione delicata col fuggitivo, dotato tra l’altro di grande forza fisica, che anche in passato ha dato problemi per le sue reazioni, inattese e pericolose, anche di fronte ai carabinieri.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics