Quotidiani locali

vinci

Crollano mattonelle dal palazzetto

Nuovi problemi alla struttura di Sovigliana, area transennata in attesa del sopralluogo

VINCI. Nuovi problemi per il palazzetto dello sport di Sovigliana. Stavolta hanno ceduto una decina di piastrelle del rivestimento esterno della struttura: l’area - in seguito all’intervento di vigili del fuoco, polizia municipale e operai del Comune di Vinci - è stata completamente transennata, in attesa del sopralluogo dei tecnici, previsto già nella giornata di sabato 18 marzo.

Non è la prima volta che la struttura intitolata a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino presenta problemi, nonostante sia stata inaugurata in pompa magna appena sei anni fa, grazie a un investimento da 2,3 milioni di euro, dopo due anni e mezzo di lavoro.

Nel 2015 - per esempio - a causa delle infiltrazioni che avevano reso scivoloso il parquet, era stato sospeso un torneo di pallavolo, costringendo l’amministrazione comunale ad effettuare un intervento straordinario sulla copertura.

Stavolta - invece - il problema riguarda il rivestimento esterno dell’immobile. «Le mattonelle - spiega il sindaco Giuseppe Torchia - si stavano staccando e quindi siamo intervenuti prima che cadessero in testa a qualcuno. Nelle prossime ore cercheremo di capire la causa del problema e interverremo». Nel primo pomeriggio di venerdì a Sovigliana è arrivata una squadra dei vigili del fuoco del Terrafino, che ha subito messo in sicurezza l’area, con il supporto di una pattuglia del comando territoriale della polizia municipale dell’Unione.

Quindi è stata la volta degli operai del Comune,

che hanno transennato il tratto interessato dal cedimento, in modo da tenere alla larga i pedoni fino a quando non saranno completate le verifiche. «Non ci saranno ripercussioni sull’attività - assicura Torchia - che proseguirà regolarmente. Si tratta di un problema esclusivamente esterno».

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Stampare un libro, ecco come risparmiare