Quotidiani locali

allarme

Acqua arancione nel parco a Ponzano, dopo le proteste arriva l'Arpat - Video

La proprietà interviene con l'autobotte mentre i tecnici effettuano i rilievi: "Probabile concentrazione anomala di alcuni metalli"

EMPOLI. È stato sufficiente un acquazzone perché l'acqua del fosso di Pratignone - Ponzano si colorasse nuovamente di arancio. A distanza di un anno, i tecnici di Arpat sono di nuovo intervenuti presso la ex Montevivo di Empoli (dove si producevano fertilizzanti) per la colorazione arancio dell'acqua del canale del parco di Ponzano.

Allarme ambientale dentro e fuori la fabbrica abbandonata Empoli: acqua arancione nel parco davanti allo "scheletro" abbandonato di una vecchia vetreria, al lavoro i tecnici di Arpat. La presenza di metalli è praticamente scontata (video agenzia Carlo Sestini) L'ARTICOLO

Alcuni cittadini lo hanno segnalato al Comune, che, nel pomeriggio di venerdì 10 marzo 2017, ha chiamato il Dipartimento Arpat del circondario Empolese. La situazione è sostanzialmente la stessa rilevata nel marzo 2016: le abbondanti piogge hanno invaso l'area per confluire nuovamente nel fosso esterno che percorre il parco di Ponzano.
 
Le misure adottate nel 2016 per garantire il contenimento delle acque meteoriche all'interno del sito e per impedire lo sversamento all'esterno non sono risultate sufficienti; l'avvallamento realizzato con al centro un pozzetto a tenuta della capacità di un metro cubo si è rivelato inadeguato.
 
Il fosso che scorre proprio accanto...
Il fosso che scorre proprio accanto al parco
 
Arpat nelle sue comunicazioni aveva evidenziato l'insufficienza della capienza del pozzetto. Nella giornata di lunedì 13 marzo 2017 la proprietà è intervenuta con autobotte per aspirare l'acqua stagnante all'interno dell'area.
 

leggi anche:

 
I tecnici di Arpat hanno prelevato alcuni campioni di acqua all'interno del sito e dal fosso esterno ma è ragionevole ipotizzare che i risultati analitici evidenzieranno, come il precedente anno, concentrazioni anomale di alcuni metalli. L'esito di questi ultimi accertamenti di Arpat sarà riferito al Comune ed alle autorità competenti aspirazione.
 
A seguito dell'intervento di Arpat del marzo 2016 e su richiesta del Comune, la proprietà ha effettuato interventi di messa in sicurezza e ripristino dello stato del fosso di Pratignone e messa in sicurezza dell'area ex Montevivo. Inoltre è stato riattivato il procedimento di bonifica dell'area con approvazione dell'aggiornamento del piano di caratterizzazione.
 
Empoli, l'altro Natale - Nell'ex azienda chimica Montevivo / 1 Tre ex grandi fabbriche trasformate in "favelas": sono l'ex Montevivo, l'ex Vitrum e l'ex Sve. Insediamenti abbandonati vicini al centro di Empoli e oggi rifugio di tanti senzatetto. A questi luoghi si aggiunge la stazione ferroviaria, altra grave situazione di degrado sociale. Ecco il video reportage del nostro giornalista Francesco Turchi (immagini Agenzia Carlo Sestini, montaggio Agenzia Sestini e Erika Fossi) - IL VIDEO COMPLETO

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

TORNA IL CONCORSO PIU' POPOLARE DEL WEB

Premio letterario ilmioesordio, invia il tuo libro