Quotidiani locali

È boom di morosi piano da 250.000 euro contro gli sfratti

Fino a 12.000 euro a chi perde il lavoro o ha problemi di salute Ecco come funzionano gli aiuti a Empoli e il bando dell’Unione

EMPOLI. Duecentocinquantamila euro per aiutare le famiglie in difficoltà, che non riescono a pagare l'affitto: Comune di Empoli e Unione dei Comuni,infatti, hanno messo in campo queste risorse, che sono destinate alla cosiddetta morosità incolpevole, cioè quando non si riesce a pagare perché si perde il lavoro o perché sopraggiungono problemi di salute. I soldi arrivano da un fondo nazionale nel caso di Empoli e dalla Regione per tutto il resto dei Comuni dell'Unione. Ma attenzione, perché per quanto riguarda Fucecchio, Castelfiorentino, Certaldo, Montespertoli, Montaione, Montelupo, Capraia e Limite, Vinci e Cerreto Guidi il bando scade fra due giorni, il 25 novembre. E tutto fa pensare che le domande presentate saranno poche, visto che a ieri ne erano state protocollate solo otto. Ma veniamo al merito, per spiegare come fare a chiedere questi contributi economici per l'affitto.

Oltre 130.000 euro per Empoli. Il Comune capofila dell'Unione va da solo rispetto agli altri: questo perché è uno di quelli ad alta tensione abitativa. Il Comune di Empoli non gestisce direttamente le domande ma esercita la funzione tramite l'Unione a cui ha trasferito le funzioni sociali. Per questo è stata istituita un'apposita 'Commissione tecnica per le emergenze abitative dell'Unione' che si riunisce con cadenza mensile. «Un aiuto concreto per le famiglie - spiega l'assessore alle politiche sociali Arianna Poggi - che vede il nostro Comune beneficiare del finanziamento totale di 137.000 euro in questi ultimi due anni. Tutti i cittadini empolesi che si sono trovati o che si trovano in difficoltà economica, quindi impossibilitati a pagare l'affitto e che hanno ricevuto lo sfratto, nel caso la difficoltà nasca da una malattia o dalla perdita del lavoro, potranno richiedere ed ottenere un contributo per sanare il proprio debito e restare quindi nel proprio alloggio. Il contributo può anche essere utilizzato per accedere a una nuova sistemazione». E l'assessore fa anche un appello : «È importante che gli empolesi conoscano questa possibilità che hanno, perché sono soldi che ci sono, spendibili, che non vorremmo rimanessero inutilizzati». Ora - a differenza del bando dell'Unione - qui non c'è una scadenza e i requisiti sono i seguenti: reddito Ise non superiore a 35.000 euro, oppure un reddito da attività lavorativa non superiore ai 26.000 euro; presenza di un atto di intimazione di sfratto per morosità, con citazione per la convalida; regolare contratto di locazione, per il quale sia sotto procedura di rilascio da almeno un anno. Il Comune verifica inoltre che il richiedente, ovvero ciascun componente del nucleo familiare, non sia titolare di diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione nella provincia di residenza di altro immobile fruibile ed adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare. Costituisce criterio preferenziale per la concessione del contributo la presenza all'interno del nucleo familiare di almeno un componente che sia: ultrasettantenne o minore, oppure con invalidità accertata per almeno il 74% o in carico ai servizi sociali o alle competenti aziende sanitarie locali per l'attuazione di un progetto di assistenziale individuale. L'importo massimo del contributo è di 12.000 euro. La domanda va presentata all'ufficio casa di piazza Uberti.

Poche domande all'Unione. Qui la situazione è un po' diversa: il bando scade venerdì e l'ufficio dedicato ha ricevuto solo otto domande su dieci Comuni in due mesi. Dalla Regione sono arrivati 100.000 euro, che potranno così essere assegnati: 5.000 euro se il proprietario rinuncia allo sfratto e prolunga il contratto; 4.000 se viene firmato un contratto nuovo.

Chi fa domanda deve allegare copia dell'intimazione di sfratto, documentazione che ne attesti le difficoltà lavorative, oltre all'accordo col proprietario nel quale quest'ultimo rinuncia alla procedura di sfratto. Le domande accettate lo scorso anno furono 13.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics