Quotidiani locali

Piccoli bulli sul bus, interviene il Comune

Gli episodi sul pulmino che accompagna i giovani studenti a scuola. L’assessore: «Se continuano a comportasi così siamo pronti a lasciarli a piedi»

MONTELUPO. Bullismo sui bambini che salgono sul pulmino scolastico. Protagonisti degli episodi che da mesi vanno avanti sono alcuni ragazzi più grandi che frequentano le scuole di Montelupo, i quali adesso rischiano di venir espulsi dal servizio di trasporto.

leggi anche:

Angherie, maltrattamenti, derisioni che di giorno in giorno si ripetono contro i loro compagni più piccoli. Si sono spinti talmente oltre che adesso alcuni bambini avrebbero persino paura di andare a scuola. A denunciare l'accaduto sono state alcune mamme dei bambini presi di mira dai ragazzi più grandi. Gli episodi di bullismo sarebbero avvenuti su uno dei pulmini che ogni mattina porta gli studenti fino al polo scolastico di via Caverni. I genitori si sono rivolti al consigliere comunale di Monteluponelcuore e presidente della commissione scuola Federico Pavese, che ha subito chiesto e ottenuto un incontro con l'assessore alla scuola Simone Londi. Adesso sono al vaglio dell'amministrazione, che gestisce il servizio di trasporto scolastico, dei provvedimenti che potrebbero arrivare appunto fino all'espulsione dei responsabili dai pulmini. «Sono stato contattato da una famiglia che parlava in rappresentanza anche di altre - spiega Federico Pavese - i loro figli sono vittime di bullismo sul pulmino scolastico ormai da tempo. Abbiamo denunciato il fatto all'assessore che ci ha assicurato che prenderà provvedimenti. La mia proposta è quella di poter utilizzare i volontari registrati sul registro comunale per accompagnare gli studenti sui pullman oggetto di maltrattamenti».

Nella mattinata di venerdì 4 marzo si è tenuto l'incontro tra l'assessore Londi, il presidente della commissione scuola e alcune delle famiglie coinvolte. Queste ultime, infatti, hanno preparato una segnalazione scritta in cui vengono denunciati i maltrattamenti che i loro figli subiscono. «Quelli che mi sono stati descritti sono brutti episodi che non dovrebbero mai accadere - dichiara Simone Londi - specie su un pulmino della scuola. A denunciare l'accaduto non è stata una sola famiglia, ma diverse e questo avvalora la veridicità dei fatti. Adesso ci muoveremo tramite l'ufficio scuola inviando un sollecito scritto alle famiglie dei ragazzi responsabili dei maltrattamenti. Se non ci saranno esiti potremo arrivare anche all'espulsione dal servizio di trasporto scolastico. Contiamo di risolvere la situazione nel giro di pochi giorni, perché comportamenti di questo tipo non sono accettabili».

Episodi di bullismo, più o meno grave, si stanno verificando sempre più spesso nell'ambito delle scuole anche in altri comuni dell'Empolese Valdelsa. Purtroppo molte volte le vittime hanno paura di denunciare, specie se a maltrattarle sono - come in questo caso - ragazzi più grandi che ogni mattina incontrano. E così il problema diventa sempre più serio. Così l'assessore lancia un appello: «Le famiglie devono rivolgersi immediatamente alla scuola o all'amministrazione appena vengono a conoscenza di fatti di questi tipo - dice - in modo da poter intervenire prima che la vicenda degeneri e diventi pericolosa».

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro