Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Niente Castellani per le finali del calcio Uisp

Un'azione della finale 2013/2014 al Castellani di Empoli (foto agenzia Carlo Sestini)

Consiglio di Lega e Comune non trovano l'accordo per l'affitto dell'impianto. Probabile lo spostamento a Montelupo

EMPOLI. Niente finale al Carlo Castellani, come da tradizione, per il campionato di calcio amatoriale organizzato dall’Uisp. Il comitato di Empoli-Valdelsa e il Comune, infatti, non hanno trovato l’accordo sull’affitto dell’impianto. È stata proprio la Lega calcio amatoriale a darne notizia con una nota sul bollettino ufficiale datato 1º aprile. Difficile che sia uno scherzo, però, anche perché la breve nota firmata dal Consiglio della Lega calcio fa anche le cifre: «Noi viviamo di passione – scrivono, dopo aver ricordato i numeri di 436 dirigenti, 2918 atleti, 181 bambini e 48 arbitri – voi ci avete chiesto 1250 euro per giocare una serata in notturna. Noi vogliamo sognare una volta l’anno di giocare su quel campo, voi ci avete fatto risvegliare dal sogno». Il “voi” in questione, ovviamente, è il Comune di Empoli. Non resta che aspettare, insomma. Anni fa lo stesso “pericolo” era stato annunciato, ma rientro. E per raggiungere un accordo un po’ di tempo c’è ancora. Altrimenti un altro Castellani, quello di Montelupo, potrebbe ospitare le finali.