Quotidiani locali

cinque comuni alleati

Operatori turistici alla scoperta dei tesori della Valdelsa

CERTALDO. Una giornata dedicata agli operatori del settore turistico per la loro formazione e conoscenza del territorio della Valdelsa: l’iniziativa in questione, sponsorizzata dai comuni di...

CERTALDO. Una giornata dedicata agli operatori del settore turistico per la loro formazione e conoscenza del territorio della Valdelsa: l’iniziativa in questione, sponsorizzata dai comuni di Castelfiorentino, Certaldo, Gambassi Terme, Montaione e Montespertoli. Si terrà il prossimo 30 marzo e sarà volta alla scoperta del territorio in cui ci troviamo e della sua storicità passando attraverso 5 luoghi di cultura per antonomasia (situati ciascuno in ogni comune fautore del progetto) vale a dire il Museo di San Vivaldo a Montaione, la Pieve di Santa Maria a Chianni a Gambassi Terme, il Be.Go di Castelfiorentino, il Palazzo Pretorio di Certaldo ed il Museo della Vite e del Vino di Montespertoli. «L’iniziativa si inserisce in un contesto più ampio al fine di rendere più conosciuto il nostro territorio così come la sua connessione con i nostri musei della Valdelsa - ricorda il direttore scientifico del Sistema Museale della Valdelsa fiorentina, Paolo Gennai - gli operatori turistici verranno accompagnati in un giro panoramico nei 5 musei selezionati per l’occasione». Ad essere esaltata in questa giornata all’insegna delle radici non sarà solamente la stretta connessione tra territorio e cultura locale ma anche la sinergia tra operatori turistici, ristorati e tutte le figure professionali che ruotano attorno al turismo. «Al termine di ogni visita guidata nelle strutture sarà offerto un piccolo buffet tipico per ogni comune prodotto da ristoratori del posto - commenta l’assessore alla cultura di Castelfiorentino Claudia Centi - in questo modo ci sarà la possibilità da parte di tutte le figure che lavorano con il turismo, di ottenere contatti ed intraprendere sinergie».

L’iniziativa, dunque, vuole dare a chi lavora nel settore turistico e nelle strutture della Valdelsa quelle piccole coscienze del proprio territorio che un domani potrà raccontare ai turisti, facendoli così affascinare del nostro territorio e della sua cultura. Una storicità, quella della Valdelsa, che con questa giornata potrebbe far fare un salto di qualità facendo aumentare vertiginosamente la presenza turistica sia nelle strutture ricettive

del territorio che nei musei. L’iniziativa, insomma, è in primo luogo volta alla promozione del nostro territorio e dei suoi beni culturali con un filo rosso che lega i 5 comuni della Valdelsa fiorentina, sempre più uniti al fine di intercettare sempre più turisti.

Chiara Capezzuoli

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro