Quotidiani locali

lavori

Il Comune di Fucecchio salva la chiesa della Vergine

Ok al progetto da 90.000 euro: «Ma i frati facciano altrettanto col convento, è in pessime condizioni»

FUCECCHIO. La chiesa della Vergine ha bisogno di interventi urgenti. Per questo il Comune di Fucecchio - sfruttando anche le risorse della Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato - ha deciso che interverrà per ripristinare le condizioni di sicurezza e di decoro all'interno del chiostro e della chiesa, per una spesa totale di 90.000 euro, di cui 42.000 arriveranno dall'ammissione al bando della Fondazione e il resto dalle casse comunali. I lavori riguarderanno il sottotetto della chiesa che - come il chiostro - è di proprietà del Comune. Discorso diverso per il convento, che è dei frati. Proprio per questo il sindaco Alessio Spinelli ha voluto lanciare un appello: «Noi faremo questi lavori per la parte che ci compete - spiega - e perché si tratta di un patrimonio inestimabile del nostro Comune. Spero che i frati facciano lo stesso per il convento, visto che anche quell’area ne ha bisogno».

L'intervento sarà complesso e per questo è in via di stipula una convenzione con la Soprintendenza. Tra le spese principali, figurano circa 13.000 euro per lo smontaggio del manto di copertura; 10.000 per l’impermeabilizzazione, altri 15.000 per il rifacimento del manto; 4.700 euro per risistemare gronde e pluviali; 4.500 per i dispositivi anticaduta della copertura; 3.200 per la realizzazione della rampa di accesso al porticato.

La chiesa della Vergine a Fucecchio
La chiesa della Vergine a Fucecchio

Il problema più grosso è da tempo rappresentato dalle infiltrazioni di acqua in più punti della copertura. Tali infiltrazioni hanno compromesso la stabilità dell'intonaco del contro-soffitto, che dopo i primi preoccupanti segnali di crollo - e per consentire il proseguimento dell'attività liturgica - è stato rimosso d'urgenza nel marzo 2014 con l'autorizzazione della Soprintendenza per i beni culturali. Le infiltrazioni, per farla breve, vanno fermate in ogni maniera con un intervento risolutore. Che però non riguarderà tutto l'immobile, visto che - a parte chiesa e chiostro - le stanze attigue, la mensa, lo spazio degli scout, la palestra, la stalla, l'ex campo di calcetto e il convento sono di proprietà della Provincia Toscana dei Frati Minori. Ai quali il sindaco si è voluto appellare affinché intraprendano un percorso similare a quello del Comune.

Gli stessi francescani negli anni scorsi provarono prima a venderlo e poi a regalarlo alla Diocesi di San Miniato. Ma non ci riuscirono, nonostante l'interessamento delle istituzioni e della stessa Diocesi. Oggi sono passati due anni e il complesso religioso - molto amato dai fucecchiesi - sta andando in malora. Almeno fino a quando non partiranno i lavori che daranno un nuovo volto agli edifici di proprietà comunale.
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro