Quotidiani locali

Vai alla pagina su Palio di Fucecchio
Palio, data in bilico per “colpa” delle elezioni
fucecchio

Palio, data in bilico per “colpa” delle elezioni

Possibile sovrapposizione con le Regionali, rischio caos per il Comune. Il sindaco Alessio Spinelli: «Mi confronterò con le contrade ma sarebbe meglio anticiparlo»

FUCECCHIO. Il prossimo Palio di Fucecchio è in programma il 24 maggio. Lo stesso giorno in cui potrebbero svolgersi le elezioni regionali. Per questo motivo - onde evitare problemi organizzativi - l’evento quest'anno potrebbe essere anticipato di una settimana, presumibilmente il 17 maggio, un giorno prima rispetto allo scorso anno, quando il 18 maggio Querciola vinse il suo quarto cencio con Simone Mereu e Bomario da Clodia. Questo perché - qualora le elezioni regionali ci fossero davvero il 24 maggio - si rischierebbe di "ingolfare" la macchina comunale fucecchiese, che altrimenti quel giorno avrebbe due discrete... gatte da pelare. Non c'è ancora l'ufficialità per la data delle elezioni e questa incertezza non giova a chi deve organizzare la carriera paliesca, tradizionalmente prevista per la penultima domenica di maggio, che quest'anno cade appunto il 24 del mese in questione.

Lo stesso sindaco Alessio Spinelli ha confermato che l'argomento è all'ordine del giorno: «Finché non sapremo quando si svolgeranno le elezioni non potremo prendere iniziative particolari. Certo - nel caso in cui le due cose si sovrapponessero - io sarei per anticipare la corsa, magari alla settimana prima, considerando che quest'anno maggio ha cinque domeniche. Ovviamente devono essere d'accordo le contrade, questo è scontato. La situazione rimane in evoluzione fin quando non avremo delle certezze temporali dalla Regione». Solitamente, negli anni passati, la penultima e la terza domenica di maggio coincidevano, per cui la carriera andava in scena all'incirca tra il 18 ed il 25 maggio in base all'annata. Quello di Fucecchio è il primo Palio dell'anno - se si esclude Buti dove si è corso due giorni fa - ed è seguito tradizionalmente da Legnano e Ferrara, dove si lotta per il cencio la settimana successiva. Quindi posticipare la corsa sarebbe praticamente impossibile, in quanto mancherebbero i cavalli e - soprattutto - i fantini, poiché quelli legati al "giro senese" che frequentemente si mettono la casacca a Fucecchio la indossano anche a Ferrara o a Legnano. Di conseguenza rinviarlo di una settimana è impossibile, bisognerebbe trovare un bel gruppo di fantini "nuovi". Si tratta di un caso più unico che raro, in cui la politica va a cozzare con le emozioni dei fucecchiesi, che quel giorno trovano sfogo oltre ogni limite. E' anche chiaro che sarà il Palio ad adeguarsi rispetto alle elezioni regionali e non viceversa, questo pare francamente ovvio e normale.

E nel caso in cui si andasse alle urne realmente il 24 maggio al nuovo consiglio di amministrazione dell'Associazione Palio spetterebbe una decisione storica e cioè anticipare la manifestazione, un fatto che non ha precedenti nella seppur giovane storia del Palio di Fucecchio.
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro