Quotidiani locali

Il cuore cattolico di Capraia compie 60 anni

Festa nei locali Mcl di via Verdi, poi l’inaugurazione della sala museale dedicata all’Associazione ciclistica Libertas

CAPRAIA E LIMITE. Una piccola grande realtà nel cuore di Capraia Fiorentina compie oggi 60 anni. Si tratta del Circolo Mcl (Movimento cristiano lavoratori) di via Verdi, che fu inaugurato per la prima volta il 13 dicembre del 1954 e che ha saputo attirare, soprattutto nel periodo del dopoguerra, buona parte della società di Capraia. Sabato 13 dicembre, dalle 16 in poi, si terrà infatti una festa per celebrare la lunga vita di questo circolo che nel corso degli anni si è ingrandito (dal 1978 è anche circolo di tennis e cooperativa culturale ricreativa cristiana) e che ha fatto da collante per molte generazioni della zona.

L'esterno del circolo di Capraia...
L'esterno del circolo di Capraia Fiorentina (Foto Agenzia Carlo Sestini)

L’invito a partecipare è esteso non solamente ai 110 soci dell’Mcl ma anche a tutti coloro che vorranno godersi la riscoperta della storia che ha caratterizzato questo circolo. «Avremmo voluto inaugurare proprio oggi anche la stanza-museo dedicata all’associazione ciclistica Libertas di Capraia - commenta il presidente del circolo, Sergio Cinotti - ma è ancora in via di allestimento e speriamo di poterla mostrare entro Pasqua 2015».

Il circolo ha rappresentato un punto di ritrovo per tutta la popolazione negli anni del dopoguerra ed era letteralmente preso d’assalto perché nel 1954 era uno dei tre edifici in tutta Capraia ad avere la televisione, rigorosamente acquistata mediante una colletta tra soci. Dei dieci fondatori dell’Mcl di via Verdi sarà presente sabato pomeriggio l’unico ancora in vita, Sergio Binchini, classe 1926, che ha contribuito alla sua costruzione. «La matrice cristiana è ovviamente rimasta nel corso del tempo - conferma Cinotti - ma non è certo un certo un circolo chiuso che rifiuta quelli che la pensano in maniera diversa. Unità ed amicizia sono stati sempre i nostri valori e nel nostro movimento la parola “contro” proprio non esiste».

La sala che ospiterà i cimeli dell'As...
La sala che ospiterà i cimeli dell'As LIbertas (Foto Agenzia Carlo Sestini)

Il circolo edificato da alcune famiglie di Capraia e tirato su mattone dopo mattone con il sudore della fronte è sicuramente un vanto per coloro che da sempre lo frequentano e che l’hanno visto mutare e trasformarsi fino al 2014 tra cooperativa culturale, circolo di tennis e associazione ciclistica. Proprio l’As Libertas Mauro Mancini ha sempre avuto un posto speciale nei cuori degli affezionati all’Mcl tanto che verrà presto inaugurata, proprio dal direttivo del circolo, questa sala museale che conterrà moltissime fotografie e circa 300 tra trofei e coppe dei 50 anni di questa realtà sportiva. Il clima in questo circolo di Capraia è euforico: tutti schierati per festeggiare adeguatamente i 60 di attività di quell’Mcl che ha attirato a se tante generazioni e tante storie.
 

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro