Quotidiani locali

«La mamma mi ha picchiato perché ho detto una bugia»

Testimonianza choc di un tredicenne la madre è accusata di maltrattamenti

"Avevo preso un brutto voto, e l'ho falsificato, facendo in modo che risultasse una sufficienza. La mamma se ne è accorta e mi ha picchiato. Non vuole che dico le bugie. Io le voglio bene, ma quando ci torno dalla mia mamma?"

È stata una testimonianza drammatica quella del bambino di 13 anni, 12 all'epoca dei fatti, la cui madre (assistita dall’avvocato carrarese Giovanna Barsotti) è finita sotto accusa per maltrattamenti in famiglia.

Il

racconto del ragazzino è avvenuto in un’aula protetta del tribunale di Massa. la vicenda risale al dicembre scorso, il bambino si era presentato a scuola con un occhio nero. I compagni erano andati a dire alla maestra che era stata la madre a picchiarlo. Da qui ha preso le mosse la vicenda.

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics