Quotidiani locali

Un fondo di 80mila euro per gli sconti sulla bolletta

Via libera dell’Ato al fondo per le utenze deboli dell’Empolese Valdelsa Bonus erogati dai Comuni: ecco i primi bandi, a giorni toccherà anche gli altri

EMPOLI. Un piccolo aiuto alle famiglie in difficoltà, con un occhio di riguardo per gli anziani e per chi ha perso il lavoro o è alle prese con la cassa integrazione. La conferenza territoriale del Basso Valdarno dell’Autorità idrica toscana ha dato il via libera a un pacchetto da 80mila euro che i Comuni dell’Empolese Valdelsa destineranno agli utenti per pagare la bolletta dell’acqua. Ognuna delle undici amministrazioni comunali dell’Empolese Valdelsa a questo punto deve pubblicare il bando con tutti i requisiti per presentare la domanda e ottenere lo sconto. In tre l’hanno già fatto, gli altri otto si allineeranno nelle prossime settimane.

Cos’è. L’Ato ha ripartito tra i 57 Comuni quasi 370mila euro, frutto di un fondo di solidarietà derivante dalla tariffa. In base al regolamento relativo agli aiuti alle cosiddette “utenze deboli”, la palla passa ai Comuni, che dovranno gestire la fase di selezione ed erogazione. Ma rispettando tre “paletti”: l’utilizzo del metodo Isee nell’individuazione degli aventi diritto, l’esaurimento del fondo a disposizione, la rendicontazione all’Autorità dell’entità dei rimborsi erogati, delle soglie Isee utilizzate e del numero di utenti coinvolti.

Montespertoli. La giunta guidata da Mangani ha pubblicato il bando per l’assegnazione dei 5.500 euro erogati dall’Ato. Il contributo sarà di 50 euro per tutti gli aventi diritto; l’eventuale avanzo sarà ripartito in quote uguali fra le famiglie che hanno fatto richiesta. La richiesta deve riguardare esclusivamente l’abitazione nella quale il nucleo risiede; l’utente non deve aver ricevuto altri contributi per la bolletta dell’acqua nel 2012 e non deve essere in condizione di morosità; l’Isee deve essere inferiore a 7.500 euro, oppure uguale o inferiore a 10mila euro nel caso ci siano una delle seguenti condizioni: presenza nel nucleo familiare di un lavoratore dipendente a tempo determinato o con contratto di lavoro atipico che nel 2012 è stato soggetto per almeno tre mesi anche non continuativi alla risoluzione del rapporto di lavoro o in cassa integrazione o mobilità; nucleo familiare composto da un solo genitore con figlio minore a carico oppure composto esclusivamente da ultrasettantenni.

Contro i furbetti. Ai componenti del nucleo familiare non devono risultare intestatari di più di due tra autovetture e motoveicoli con cilindrata superiore a 150 cc e inoltre nessun componente deve essere intestatario di uno dei seguenti veicoli: auto di cilindrata pari o superiore a 2000 cc o moto di cilindrata pari o superiore a 600 cc, o camper immatricolati dal 1° gennaio 2004 in poi.

Montelupo. L’amministrazione montelupina ha già pubblicato il bando per il “bonus acqua”. Per presentare la domanda c’è tempo fino al 28 dicembre. I requisiti sono simili a quelli di Montespertoli, con soglie ritoccate verso il basso. Per presentare la domanda l’Indicatore deve essere inferiore a 6mila euro o a 9mila euro in caso di lavoratori licenziati o in cassa integrazione, di nucleo familiare composto da anziani o da un solo genitore con figlio minore a carico. Leggermente diversi anche gli indicatori del tenore di vita della famiglia (possesso di auto, camper, barche). Niente bonus per gli ha l’Isee azzerato (salva diversa indicazione dei servizi sociali). Il bando è sul sito del Comune, all’Ufficio unico e al Centro Nautilus. Info: 0571 917561.

Tre settimane. A Castelfiorentino c’è tempo fino al 30 novembre per presentare la domanda (il rimborso è di 50 euro). In questo caso il valore Isse deve essere inferiore a 8.500 euro oppure e non superiore a 11.000 in caso di presenza di ultrasettantenni, cassintegrati ecc. I requisiti, compresi quelli sulle proprietà sono disponibili all’Urp e sul sito www.comune.castelfiorentino.fi.it.

Cerreto Guidi. In questo caso le domande vanno presentate entro il 15 dicembre. I moduli sono disponibili all’ufficio Servizi sociale di via Veneto 8 (0571 906220) e sul sito istituzionale. L’Isee non deve essere superiore a 6.402,54 euro. Il contributo è di 50 euro.

Conto alla rovescia. Bando approvato, ma in attesa di pubblicazione anche a Capraia e Limite (3.300 euro, bonus di 50 euro a famiglia). Criteri rigidi anche in questo caso: sul possesso di auto, moto e camper in base

a cilindrata e immatricolazione, ma anche di immobili e terreni edificabili, che fanno scattare l’esclusione dalla graduatoria. Le soglie Isee sono uguali a quelle di Montespertoli, così come le condizioni che danno diritto all’abbassamento dell’Indicatore.

Francesco Turchi

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro