Quotidiani locali

Nel mirino la linea Empoli-Fucecchio: «Si paga per un servizio a metà»

Autobus pieni, studenti a piedi

 FUCECCHIO. «I molti disservizi della Lazzi in questi primi giorni di scuola, mi hanno costretto in più occasioni ad andare a recuperare i figli rimasti a piedi». La protesta arriva da un genitore, Nicola Del Giudice, che ha scritto alla nostra redazione per manifestare tutto il suo disappunto per la situazione che si è creata nella fase iniziale dell'anno scolastico, sulla linea Fucecchio-Empoli.  «Per l'andata i disagi sono limitati. Dalle 7.15 partono tre autobus a distanza di pochi minuti. I ragazzi sono costretti a fare il viaggio in piedi, ma arrivano regolarmente a destinazione». I guai arrivano con l'uscita da scuola. Almeno per il momento - con l'orario provvisorio, la campanella suona alle 13: «Alle 13.10 da via Sanzio transita un solo pullman, peraltro strapieno di ragazzi, che non si ferma neanche. L'autobus successivo passa alle 14.10. Quindi chi è rimasto a piedi aspetta un'ora, oppure chiama i genitori». Del Giudice ha anche telefonato al Circondario per manifestare il suo disappunto, che è lo stesso di molti altri genitori fucecchiesi con figli che frequentano gli istituti superiori empolesi: «Il responsabile del servizio mi ha risposto che è tutta colpa dell'orario provvisorio e che hanno provveduto a inserire un pullman alle 13.40 per far fronte al momento e limitare i disagi per gli utenti». Che intanto hanno sborsato soldi per il servizio, come sottolinea lo stesso genitore: «L'abbonamento dell'autobus Fucecchio-Empoli e ritorno per il mese di settembre l'ho pagato per intero, ma intanto mio figlio ha usufruito del servizio a metà».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Empoli Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia il Tirreno
e porta il cinema a casa tua!3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.